LA CROCE DI LAMPEDUSA E ANTIOCO SANTO MEDICO MIGRANTE: CONFERENZA A ROMA IL 18 MARZO


di Roberto Lai

Il 18 marzo 2015 ricorre il 400° anniversario della inventio delle sacre reliquie del nostro amato protomartire. Fu un evento storico che cambiò e rafforzò, in tutta la Sardegna, la venerazione in onore del Santo dei Santi, sardo di adozione, migrante dal mare africano, che allargò il concetto di integrazione, di accoglienza e di evangelizzazione. Ci stiamo preparando a festeggiare questa importante ricorrenza con una serie di manifestazioni e iniziative di tipo religioso e civile messe in cantiere in sinergia con le autorità religiose, amministrative, civili e di volontariato. In questi 400 anni, abbiamo assistito a uno spaccato in cui Antioco ci ha sempre parlato, spesso siamo stati sordi, abbiamo voluto sentire solo ciò che ci faceva comodo. In quest’ultimo periodo, Antioco ha alzato la voce non certo per sua gloria, ma per indicarci quanto il suo messaggio sia ancora vivo e forte, e come il messaggio cristiano-evangelico non possa essere dimenticato a favore di frivole materialità. Antioco, il santo venuto dal mare, il santo di colore, tende le mani verso il suo popolo, ispirando, con la sua generosità, la capacità di accoglienza e superamento di qualsiasi barriera razziale. I vari Antioco venuti dal mare hanno subito, e continuano a subire, migliaia e migliaia di martiri, morendo a bordo di quelle imbarcazioni fatiscenti sulle quali salpano in cerca della libertà, andando incontro, invece, alla morte. In questo spaccato tra passato, presente e futuro, intendo vedere, e continuare a diffondere, la storicità di Antioco e il suo vissuto di uomo e di Santo venuto dal mare.

2 risposte a “LA CROCE DI LAMPEDUSA E ANTIOCO SANTO MEDICO MIGRANTE: CONFERENZA A ROMA IL 18 MARZO”

  1. Grazie, saremo presenti. siamo orgogliosi di annoverare tra i nostri colleghi una grande personalità come Roberto Lai. Grazie al Direttore Massimiliano Perlato per dare voce a queste grandi iniziative….. Tottus in pari si cresce…..

  2. tolleranza è integrazione argomenti attuali. Spero che questa conferenza venga documentata non potendo partecipare per motivi di lavoro. Complimenti a Padre Antonio e ai suoi collaboratori per aver programmato un’evento così importante.
    Grazie a voi di tottus impari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *