GEMELLAGGIO CULTURALE TRA LA BRIANZA E LA BARONIA: LOMBARDI ALLA SCOPERTA DELL’ISOLA


di Salvatore Carta

E’ stato veramente un bel Gemellaggio Culturale quello svoltosi a Cala Ginepro nel prestigioso Hotel Resort,con la partecipazione oltre che dei 30 soci del Circolo Culturale Sardegna di Monza-Concorezzo–Vimercate, delle Autorità del Comune di Orosei con l’Assessore Alla Cultura Daniela Contu e dell’Assessore Serra, nonchè del giovane Sindaco di Orosei in rappresentanza della Baronia e dell’Onorevole Elena Centemero in rappresentanza della Brianza e la partecipazione della FASI, con Massimo Cossu che ha portato i saluti dell’Esecutivo e del Presidente della FASI Serafina Mascia. Grande cena di Gala e scambio di libri e pergamene ricordo e di due tegole con dipinti i costumi sardi,delle vere belle opere d’arte,nella splendida cornice dell’Hotel Cala Ginepro di Orosei, alla presenza della sua fondatrice Signora Michela Sotgiu,insignita dell’Onorificenza di Migliore imprenditrice Sarda. Dopo il Gemellaggio Culturale, durante il soggiorno, la delegazione Brianzola ha potuto visitare, oltre al Santuario della Madonna del Rimedio di Orosei, con le sue belle combassias e la grande festa campestre in onore della Madonna, già citata nel poderoso libro di Grazia Deledda,C anne al Vento, anche numerose località della Baronia e del golfo di Orosei,da Cala Luna a Cala Mariolu, a Cala Sisine, ad Arbatax, al lido di Orri, alla meravigliosa spiaggia di Cea, sino ai grandi Murales di Loceri, attraversando il bel Paese di Baunei e la panoramica da Tortolì a Orosei. La delegazione si è poi spostata nel Golfo di Oristano all’Horse Country di Arborea e ha potuto visitare, tutta la Costa Verde da Torre dei Corsari a Piscinas, a a Capo Pecora sino al Tempio di Antas di Flumini Maggiore e poi Portixeddu, San Nicolò, sino a Scivu, con le dune più alte d’Europa, sino al villaggio minerario dell’Ingurtosu, attraversando fiumi e strade sterrate in mezzo alla costa verde, scoprendo siti archeologici e luoghi avventurosi da far invidia a Indiana Jones. Grande meraviglia poi nel vedere il mare e la spiaggia de Is Aruttas -Cabras -OR- e poi Sarchittu, Santa Caterina, Tharros e San Giovanni di Sinis con le chiese di San Salvatore e di San Giovanni, una delle prime chiese paleo cristiane della Sardegna. Cerimonia con pergamena ricordo alla Direzione e Collaboratori, poi all’Horse Country di Arborea un bel Centro Vacanze,immerso in 400 ettari di verde e pineta, dove si può andare a cavallo,tra boschi,spiagge e dune,trascorrendo delle ottime vacanze di relax e ossigenazione. Nel ritorno poi,visita del Villaggio nuragico di Santa Cristina di Paulilatino,con il bel nuraghe ed il Pozzo Sacro,simbolo di della Fertilità e della Spiritualità….sosta poi nella meravigliosa spiaggia di Cala Brandinchi, prima dell’imbarco per Olbia-Genova.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *