“LIPU” E “ITALIA NOSTRA”: SARDEGNA TRA NATURA E ANTICHITA’ IL 18 SETTEMBRE A VERCELLI


di Giuseppe Ranghino

Giovedì 18 settembre 2014, alle ore 21:00, al primo piano di Corso Libertà, 300, presso il Circolo Fotografico Controluce di Vercelli, proiezione di “Splendidi scorci della Sardegna tra natura e antichità” – Ingresso libero

A Vercelli ci saranno due serate di proiezioni sui viaggi dei Soci  LIPU (Lega Italiana Protezione Uccelli) e di Italia Nostra: in cartellone la Sardegna con i filmati: “ Lungo le coste della Nurra ”; “ L’Asinara “; “ Dalla Maddalena a Capo Testa “; “ Ritorno nella Sardegna antica “

La Sardegna conserva moltissime tracce storiche del passato. I reperti risalgono addirittura ad epoche prenuragiche databili tra il 4.500 e il 4.000 a.c., come l’altare di Monte d’Accoddi, unico in Europa, simile alle ziggurat Mesopotamiche, di cui si ipotizza la costruzione in epoca antecedente.

Ma molte Domus de Janas, Necropoli, Nuraghi e Tombe dei Giganti fanno della Sardegna una Regione tra quelle che hanno conservato meglio il loro antico valore. È ciò che vedrete nell’audiovisivo “Ritorno nella Sardegna antica“.

La serata continuerà con altri tre audiovisivi che esaltano un aspetto da non sottovalutare: la parte naturalistica di grandissimo pregio che l’isola offre. Le coste della Nurra da Alghero a Stintino, l’isola Asinara e il percorso tra le isole dell’arcipelago della Maddalena sono l’esempio di zone naturalistiche splendide, fotografate in un periodo reso ancor più incantevole dalla fioritura primaverile.

Sicuramente la Sardegna è da classificare tra le Regioni più belle che molti ci invidiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *