INIZIATIVA A MAGENTA CON IL CIRCOLO “GRAZIA DELEDDA”: APERITIVO LETTERARIO CON SALVATORE NIFFOI


di Anna Maria Usai

Il Circolo Culturale Sardo “Grazia Deledda“ di Magenta, nell’ambito delle iniziative culturali che da tanti anni porta avanti per promuovere la cultura sarda, ha presentato il nuovo libro di Salvatore Niffoi “La quinta stagione è l’inferno” edito da Feltrinelli. L’iniziativa si è svolta presso la prestigiosa Casa Giacobbe, sede del museo della Battaglia di Magenta, in collaborazione col “Gruppo di Lettura Rossomagenta” e la biblioteca “Oriana Fallaci”, con il patrocinio del Comune di Magenta, della Regione Sardegna e della FASI (federazione associazioni sarde in Italia). Per l’occasione è stato invitato l’autore, approfittando del fatto che il giorno prima aveva fatto la prima presentazione a Milano, sede della Casa Editrice. L’arrivo di Niffoi a Magenta ha suscitato grande curiosità e quando è entrato in Casa Giacobbe si è trovato davanti una sala gremita di gente, soprattutto donne, che lo hanno accolto con un grande applauso. Ospiti relatori: il Sindaco del Comune di Magenta Marco Invernizzi e Tonino Mulas, presidente onorario della FASI. Era inoltre presente Antonello Argiolas,  in qualità di Coordinatore della Circoscrizione Lombardia e vice Presidente della FASI. C’era tensione e preoccupazione per l’arrivo di uno scrittore così famoso (oltre al premio Campiello, vanta tanti altri premi letterari in Sardegna e oltremare), ma quando lui ha incominciato a parlare gli organizzatori si sono sentiti sollevati: è apparsa subito  una persona simpaticissima e alla mano!! Raccontandosi ha fatto rivivere luoghi, profumi, fatti e situazioni della  Sardegna che noi sardi  ben conosciamo, mettendo in risalto i sentimenti più genuini, che perdurano anche in situazioni difficili. Tutti si sono sentiti molto onorati e anche lui ha espresso grande soddisfazione. Anche il Sindaco gli ha fatto i complimenti e Salvatore  ha promesso che tornerà a Magenta. A fine serata è stato offerto un aperitivo con degustazione di prodotti sardi. A quel punto c’è stato l’assalto allo scrittore per le firme del libro; anche la vendita quindi, effettuata tramite il Segnalibro di Magenta, è andata bene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *