LA MOBILITAZIONE PER L'EMERGENZA NELL'ISOLA: UNITI AL CIRCOLO "SU NURAGHE" DI ALESSANDRIA PER AIUTARE I SARDI COLPITI DALL'ALLUVIONE

nella foto Aurora, Davide, Valentina e Sonia del CAD con Vittorio Farci, Presidente del circolo sardo di Alessandria

di Valentina Usala

E’ scattata da subito una coalizione salda, chiunque ha voluto dare del suo e così si è riusciti ad aiutare il prossimo in difficoltà. Gli emigrati uniti per aiutare i fratelli sardi colpiti dall’alluvione.

Una Sardegna che piange le sue vittime, i suoi superstiti e gli squarci nel suo ventre.

Mentre scrivo queste parole il terzo viaggio da parte del circolo sardo Su Nuraghe di Alessandria ha già compiuto il suo viaggio e anzi è già rientrato in continente.

Scrivo per tutti coloro che si sono messi all’opera, unificandoli nella persona che rappresenta Su Nuraghe: Vittorio Farci, attuale presidente in carica.

Anche lui è partito perla Sardegna,  consegnando personalmente le materie di prima necessità, passando in rassegna 14 paesi colpiti dall’alluvione.

Un furgone carico di scatoloni, il mare aperto e poi Sardegna. E’ chiaro. Vedere la nostra Terra lacerata dall’acqua è uno strazio per il cuore, che aumenta nel sapere che i nostri fratelli sono i protagonisti di quello scempio.

Rimane un furgone e tanta solidarietà nei nostri cuori, che regaliamo a mani aperte a tutti i sardi, in questo momento di profondo dolore.

La solidarietà è viva più che mai.

Un’altra iniziativa concreta e imminente arriva da Tortona, comune della provincia di Alessandria, in Piemonte. Iniziata già agli albori della sua emergenza, quando il CAD ha aderito agli aiuti perla Sardegna, nei giorni seguenti all’alluvione, creando una colletta di beni necessari all’igiene personale, alla quale il tortonese ha risposto con molta disponibilità. 

Da quest’oggi sino al 24 dicembre, il centro cittadino della catena CAD  ha messo a disposizione i propri spazi, in collaborazione col circolo sardo Su Nuraghe di Alessandria, accogliendo un’idea che unisce doppiamente la solidarietà di tante persone. Il centro, oltre che di addobbi natalizi, è stato tappezzato di bandiere dei quattro mori.

Questa l’iniziativa.

Gli acquisti natalizi dei clienti verranno confezionati da giovani ragazze della zona e da un gruppo di studentesse del liceo Giuseppe Peano di Tortona dell’indirizzo Scienze Umane, ciascuna a turno: il loro volontariato contribuirà ad una raccolta fondi, che verrà destinata alle zone colpite dal ciclone Cleopatra. Sarà sufficiente anche solo un piccolo sostegno economico, perché l’unione fa la forza.

Quest’oggi ha fatto visita al CAD anche il presidente del circolo sardo Su Nuraghe di Alessandria, Vittorio Farci, che ha ringraziato personalmente quanti si stanno impegnando per questa attività, atta ad aiutarela Sardegna. Nelvedere queste ragazze, non sarde (e a maggior ragione forse), il presidente ci ha strappato una lacrima. Lo abbiamo visto commosso, con voce smorzata dall’emozione e confusa dalla sua sensibilità. “Grazie per quanto state facendo. Grazie davvero a nome del circolo sardo.” Ha intonato con voce tremolante.

Grazie al CAD e al buon cuore delle persone coinvolte: ancora esiste e questa ne è una conferma!

Una risposta a “LA MOBILITAZIONE PER L'EMERGENZA NELL'ISOLA: UNITI AL CIRCOLO "SU NURAGHE" DI ALESSANDRIA PER AIUTARE I SARDI COLPITI DALL'ALLUVIONE”

  1. Un plauso enorme e sincero alla NOSTRA Valentina Usala per l’impegno profuso in queste settimane, senza un attimo di respiro, per contribuire insieme agli amici del Circolo Su Nuraghe Alessandria a rendere meno complicato il ritorno alla normalità delle persone colpite duramente dall’alluvione in Sardegna. Una giovane che ha messo il cuore oltre l’ostacolo senza andare alla ricerca di prosaiche menzioni, ma semplicemente perchè coinvolta direttamente ed emotivamente dal triste avvenimento. Che i giovani che s’impegnano nei circoli imparino da lei. Parole non espresse a caso, s’intende…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *