AL CIRCOLO "LOGUDORO" DI PAVIA CONSEGNATI I PRIMI FONDI IN FAVORE DELLE ZONE ALLUVIONATE DELLA SARDEGNA

Da sin. Claudio Pastore, Gesuino Piga, Sara Deidda, Axel Roveda.

di Giacomo Ganzu

Nel pomeriggio del 7 dicembre 2013, al termine di una conferenza del prof. Bruno Rombi, che ha aperto a livello dei Circoli FASI le celebrazioni per il centenario della morte del poeta nuorese Sebastiano Satta (1867-1914), il Circolo Culturale Sardo “Logudoro” di Pavia ha ricevuto una significativa donazione da destinare alle popolazioni alluvionate della Sardegna.

Claudio Pastore, presidente della Sezione dell’Oltrepò pavese dell’ ANAI (Associazione Nazionale Autieri Italiani) che ha competenza anche per la città e la provincia di Pavia, accompagnato da alcuni membri del Direttivo, ha consegnato al presidente Gesuino Piga la significativa somma raccolta pro-Sardegna  nei giorni immediatamente successivi alle devastazioni del Ciclone Cleopatra: si tratta di ben 2.145 Euro.

Tutto ciò è stato possibile grazie agli sforzi profusi dagli autieri e dal Comune di S. Maria della Versa, paese dell’Oltrepò pavese (la raccolta peraltro è ancora in corso).

“I soci del Logudoro a suo tempo non hanno esitato ad aiutare gli autieri pavesi quando essi sono intervenuti  per le zone terremotate dell’ Emilia Romagna. Oggi  non potevamo rimanere indifferenti di fronte alla disgrazia che ha colpito la vostra isola” ha dichiarato Pastore. Occorre far notare che il volantino prodotto dalla sezione dell’Oltrepò pavese per lanciare l’iniziativa di solidarietà (con l’indicazione dei dati del conto corrente dedicato istituito dalla FASI)   è stato fatto proprio dalla presidenza nazionale dell’associazione  e tutte le altre sezioni italiane dell’ ANAI lo hanno “adottato” per lo stesso scopo benefico; di questo fatto Paolo Pulina, vicepresidente vicario del “Logudoro” ma anche  responsabile cultura e comunicazione della FASI, ha subito informato l’Esecutivo della Federazione dei Circoli sardi, che ha espresso il proprio compiacimento per l’iniziativa.

La solidarietà però non arriva solo dalle associazioni, ma anche dai singoli cittadini. Due giovani sardi-pavesi, Axel Roveda e Sara Deidda (Axel e Sara Music Band), hanno raccolto  e  consegnato nelle mani del presidente Piga 294,00 Euro.

Anche nel corso di una recente esibizione di alcune squadre di rugby, organizzata in collaborazione tra il “Logudoro” e la squadra MILO’LD Rugby Club Pavia, sono stati raccolti fondi che prossimamente saranno affidati al Circolo perché li versi sul conto corrente FASI pro-alluvionati.

La solidarietà continua anche da parte del mondo cattolico: a breve i Salesiani  della “Don Bosco” di Pavia organizzeranno una manifestazione nella quale parte del ricavato andrà in favore della Caritas diocesana di Ales-Terralba.

Anche la Proloco del comune pavese di Zerbo organizzerà,  per pranzo, domenica 22 dicembre, una “polentata” e destinerà  l’intero ricavato a favore delle zone alluvionate della Sardegna.

Ovviamente è in corso anche la raccolta fondi presso i soci e gli amici del “Logudoro”: dei risultati di questa azione di solidarietà di cui sono protagonisti i sardi e i cittadini di Pavia si darà conto prossimamente

Tutte queste piccole cose ci fanno ben sperare poiché, come diceva Madre Teresa di Calcutta, sono le piccole gocce a formare gli oceani. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *