L'ASSOCIAZIONE "GRAZIA DELEDDA" FESTEGGIA I SUOI PRIMI 15 ANNI DI ATTIVITA': DAL 17 AL 20 OTTOBRE, MOSTRE E SPETTACOLI ALLA STAZIONE LEOPOLDA DI PISA


di Tiziana Etzo

Le ricorrenze sono sempre un momento particolare: si guarda al passato quasi con nostalgia per le fatiche affrontate, quelle tipiche di un progetto che vede la luce, ci si gode il presente, carico di soddisfazioni e di “si, in effetti qualcosa poteva andare meglio” e si guarda al futuro, con un misto di apprensione e voglia di fare.

Quest’anno, l’Associazione Culturale Sarda “Grazia Deledda” compie quindici anni. In piena fase evolutiva, ma non ancora maggiorenne, l’associazione di sardi immigrati ha cambiato notevolmente il suo profilo nel corso degli anni, diventando, in barba a qualsiasi legge organica, sempre più giovane. Oggi, chi si avvicina all’associazione è sempre più spesso uno dei tanti giovani sardi che sceglie Pisa per formarsi o perfezionarsi e trova una realtà associativa che ha fatto dell’interazione con le altre associazioni del territorio, della promozione culturale e della solidarietà sociale i suoi punti di forza. Non è certamente un caso che l’Associazione Deledda sia stimata da istituzioni e dalle altre realtà associative presenti sul territorio e promotrice di eventi, sempre diversi nel loro genere, capaci di coadiuvare i diversi comuni nella realizzazione dell’offerta culturale da proporre ai cittadini, sardi e non. L’associazione si è fatta portavoce della cultura sarda facendo conoscere o riscoprire i suoi colori, i suoi profumi, le sue specialità e le persone che hanno fatto grande la Sardegna e l’Italia e non possiamo non essere lieti delle sinergie che sono maturate con le altre associazioni del territorio Ecco dunque che per festeggiare i quindici anni di attività, l’associazione Deledda ha predisposto un ricco programma di eventi che sarà interamente ospitato presso il Salone Storico della Stazione Leopolda a Pisa.

Si parte il 17 ottobre alle ore 17.30,  con l’inaugurazione, e successivo aperitivo, delle mostre:

–       RICAMI ISPIRATI ALL’OREFICERIA SARDA, creati dal gruppo coordinato da Gilda Cefariello Grosso, curatrice della mostra

–       IL FASCINO DI UN’ESOTICA BELLEZZA pittura di costumi tradizionali sardi di Federica Baghino, curatrice prof. Franca Corradini

–       Mostra di gioielli dell’orafo nuorese Giuseppe Satta con dimostrazione di come si realizza un gioiello in filigrana

–       Mostra di minerali a cura dell’Associazione Pisana Scienze Naturali e dell’Uomo

Il 18 ottobre, alle 20.30, verrà messo in scena lo spettacolo teatrale LA VITA ALTROVE di e con Nino Nonnis e la partecipazione di Marta Proietti Orzella e del musicista Alessandro Aresu.

Sabato 19 ottobre, alle ore 17,30 sarà presentata la sessione autunnale del Premio di Poesia GIORGIO PINNA di Pozzomaggiore (poesie in lingua sarda), al quale seguirà  il reading letterario, a cura della Compagnia Teatrale lab Nues, per onorare i cento anni della pubblicazione del libro CANNE AL VENTO di Grazia Deledda.

Infine, Domenica 20 ottobre alle ore 11,30, verranno consegnati i premi di studio ai i giovani soci meritevoli laureatisi nell’anno accademico 2011/2012 e sarà inoltre l’occasione per consegnare i contributi di solidarietà raccolti durante la XV edizione della Festa della Sardegna. nel pomeriggio, l’incontro dal titolo “Il canto a Tenore nel Mediterraneo” ,a cura dell’etnomusicologo Luigi Accardo, con la partecipazione dei gruppi UNDA DI LU MARI, SOS MIGRANTES , GRUPPO FOLCLORICO ALBANESE e INCANTU (Corsica).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *