L'ANNO D'ORO DI STEFANO OPPO: IL GIOVANE ORISTANESE E' CAMPIONE DEL MONDO DI CANOTTAGGIO

a sinistra Stefano Oppo

di Gian Piero Pinna

Stefano Oppo, sportivamente è cresciuto nel Circolo Nautico di Oristano, tra le acque del golfo di casa, e quelle del lago Omodeo. Attualmente, è tesserato con la Canottieri Firenze e quest’anno, ha già partecipato a 19 gare nazionali e internazionali, riuscendo a salire sul podio ben 17 volte, conquistando 12 ori, 3 argenti, e 2 bronzi. Un palmares di tutto rispetto per il diciannovenne canottiere oristanese, un orgoglio  per tutta la Sardegna.

Nonostante i gravosi impegni canoistici, ha conseguito la maturità scientifica nel Liceo G. Galilei di Terni, dove da tre anni è ospite nel Centro Federale, seguito dal grande Agostino Abbagnale. Notevoli i successi conseguiti in ambito sportivo, con i mondiali under 23, svolti a Linz (Austria) e i mondiali assoluti di Chungju (Corea del Sud), conclusi entrambi sul gradino più alto del podio. “I due avvenimenti, nei miei pensieri a inizio dell’anno, considerati ormai lontani, mi hanno premiato, per la determinazione, l’impegno, la dedizione e la passione, ingredienti  che mi hanno permesso di raggiungere i risultati conseguiti”, sottolinea Stefano Oppo, nel commentare le due gare, quelle dei mondiali, diverse ma emozionanti. A Linz, la finale è stata incerta sino ai 1500 metri, con la Gran Bretagna che insidiava l’armo azzurro, che a poco meno dei 400 metri dal traguardo, sferrava l’attacco decisivo, fermando il cronometro all’arrivo con il tempo di 5.58,53, relegando gli inglesi al secondo posto, con 50 secondi di distacco e mettendosi l’oro iridato al collo. Seguivano i francesi con il bronzo, su gli spagnoli, i tedeschi, e gli americani.

A Churgju invece, è stato un trionfo:  Stefano e i suoi compagni di regata, sbaragliavano gli avversari, con il tempo di 6.02,27, lasciandosi alle spalle l’Australia (6.06,51), e gli Stati Uniti (6.10.20), nonostante un forte vento contro. Ma l’ammiraglia leggera azzurra, non è mai stata in discussione, la leaderdership mai compromessa.

Il 2013, è stato un anno agonistico straordinario per l’atleta oristanese, culminato con il riconoscimento attribuitogli il 23 settembre, dall’amministrazione provinciale di Oristano, con una medaglia d’oro ricordo e una pubblicazione fotografica del territorio oristanese, donatigli dal Presidente della Provincia, Massimiliano De Seneen, dall’assessore Serafino Corrias e dal presidente del Consiglio provinciale, Mauro Solinas, ad accompagnare Stefano Oppo, l’allenatore del Cno, Massimo Casula, i genitori, nonni, cugini, amici, tutti a festeggiare il giovane atleta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *