IL 29 SETTEMBRE A PETTINENGO, PRANZO SARDO CON "GHISAU" E "TAPULUN" BIELLESE


di Giovanni Usai

Domenica 29 settembre, alle ore 12.30, alla frazione Gurgo di Pettinengo si terrà la seconda Festa di San Grato e Sant’Eusebio, con pranzo tipico sardo, servito all’interno dell’antico oratorio.
Il menù è caratterizzato da piatti della tradizione culinaria sarda e sardo-piemontese: su zicchi affitadu e su ghisau.
Su zicchi affitadu è realizzato con spianate di semola di grano duro (provenienti da Bonorva, Sassari), cotte nel brodo e condite con formaggio pecorino; su ghisau, invece, è una sorta di stufato, ottenuto da carne equina rosolata con vernaccia di Oristano, aromi e pomodoro che, per la festa di San Grato 2013 sarà “gisau de burricu”, utilizzando carni di asino, con evidente rimando al “tapulun”, piatto diffuso in area piemontese.
In occasione della festa, su ghisau verrà “fatto sposare” con polenta preparata secondo un’antica ricetta della Valle di Oropa: farine di mais associate a pane raffermo per ottenere un prodotto particolarmente delicato, unendo nel gusto i due santi titolari dell’antico oratorio: Grato di Aosta ed Eusebio da Cagliari. Il ricavato di festa e sottoscrizione verrà interamente destinato per le opere di restauro dell’importante gioiello architettonico.
Nei giorni passati, volontari di Su Nuraghe e frazionisti di Canton Gurgo di Pettinengo, si sono dati appuntamento per scaldare i motori e rilanciare la sottoscrizione “Un Euro per San Grato”, organizzare il pranzo e l’attesissimo tradizionale “incanto del gallo”.
Il contributo per il pranzo è di 18,00 Euro. Per prenotazioni e sottoscrizioni è possibile rivolgersi a:
Liliana Gaia  015 8445046.
Achille Maggia 015 8445436
Mario Menegon 015 8445688
Oppure direttamente alla sede del Circolo Su Nuraghe: 01534638
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *