KENA LAKANAS: LA COMPAGNIA TEATRALE DI MORES CHE OLTREPASSA I CONFINI CON VOLI LOW COST


di Gianni Demartis

In una estate ricca di avvenimenti a Mores, tra una tappa del tour del Time in Jazz con l’esibizione del pianista inglese Django Bates, la tradizionale manifestazione “Cantigos in Carrela”, l’esibizione della cantante Bianca Atzei, ed esibizioni di altri gruppi musicali, ha trovato spazio la rappresentazione della compagnia teatrale Kena Lakanas che ha proposto la commedia in dua atti “Il diploma dei sopravvissuti”, ottenendo un grande successo  nell’anfiteatro comunale dove si è radunato un folto pubblico che ha applaudito a scena aperta durante tutta la rappresentazione. La commedia è ambientata a bordo di un aereo low cost piuttosto scassato e sfortunato, che  riesce comunque ugualmente a decollare nonostante gli immancabili problemi, con passeggeri ed equipaggio tra i più insoliti e strampalati, e dopo il volo tra preghiere, scongiuri e altre varie peripezie, riesce persino ad atterrarare… I passeggeri: Areddu Ignazia, per questa commedia nel ruolo della sensualissima segretaria particolare del commendator Coddegoni, il tipico cummenda lombardo, un po’ sborone ma al contempo molto attento nello spendere, interpretato da Giovanni Puddinu. Poi Amilcare e Paolica, Peppino Biddau e M.Giovanna Pisanu, una coppia ingenua e rozza che viaggia per la prima volta e per festeggiare il venticinquesimo anniversario del loro matrimonio. Gustavo e Raimonda altra coppia, marito sottomesso e moglie coi pantaloni, anche loro alla prima esperienza in volo e imbranati e superstiziosi come pochi, interpretati da Giampaolo Areddu e Franca Usai. Federica Demartis, la hostess Pinuccia, claudicante ed un po’ pazzoide ed il capitano Volabassi, Domenico Sanna il capitano non vedente ed ubriacone. Un equipaggio low cost come la stessa compagnia aerea dal nome originale Avia Crucis. La regista di questa commedia è Angelika KerKlau, Tedesca, emigrata da tanti anni a Mores, e che nelle precedenti commedie a ricoperto il ruolo di attrice. La compagnia teatrale Kena Lakanas, nasce a Mores (SS) nel 2006. Essa ha il fine divertire, ed ha ben presente l’insegnamento della satira oraziana : castigat ridendo mores, infatti, avvertendo il bisogno della gente comune di divertirsi in questa epoca di decadenza, è ben attenta ai problemi della società e anche ai temi più importanti e dalle controversie, dagli equivoci, dai problemi della gente comune trae spunto per le sue rappresentazioni. Il pubblico che vede le sue commedie, si identifica quasi sempre con i personaggi, stereotipi del vivere comune, e si perde nella rappresentazione, dimenticandosi del tempo e dei propri problemi.  Apolitica ed apartitica lo stile delle sue commedie è brillante, apparentemente spensierato, ma quasi sempre attento al sociale, e pungente nella critica del tempo moderno. Le scenografie interamente curate dai membri, tendono alla verace e certosina rappresentazione del reale.  Dopo i primi anni di assestamento va in scena per la prima volta nel 2009 con la commedia comica in due atti “C’è qualcosa che non quadra” sulla discriminazione per motivi sessuali. Nel 2011 presenta “Su diaulu e s’abba santa” con espliciti riferimenti alla politica e la proposta della collaborazione tra forze opposte. Nel 2012 porta in scena “ Dodici rose e una gamba” esilarante commedia svolta in ambiente cimiteriale, tra numeri del lotto e strani equivoci. 

2 risposte a “KENA LAKANAS: LA COMPAGNIA TEATRALE DI MORES CHE OLTREPASSA I CONFINI CON VOLI LOW COST”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *