IL GOVERNATORE CAPPELLACCI A MONACO DI BAVIERA PER PRESENTARE IL PROGETTO "SARDEGNA NEL MONDO": UN RUOLO ANCHE PER I CIRCOLI SARDI DELLA GERMANIA

Monaco di Baviera

La Regione presenta “La Sardegna nel Mondo, il Mondo in Sardegna”, finalizzato a promuovere, attraverso una piattaforma multifunzionale, la diffusione in Germania dei prodotti di qualità del settore agroalimentare e di un’offerta turistica che vada oltre gli aspetti più conosciuti del brand Sardegna per valorizzare le diverse specificità locali, i percorsi religiosi e gli eventi legati alla cultura ed alle tradizioni dell’isola. L’iniziativa, che è stata presentata dal presidente Cappellacci, insieme al direttore di Sardegna Promozione Mariano Mariani e ai consiglieri Antonello Peru, Angelo Stochino ed Efisio Planetta, all’ambasciatore italiano in Germania, agli emigrati sardi e alle camere di commercio tedesche, sarà realizzata con la partecipazione degli Assessori dell’Agricoltura, dell’Industria, del Lavoro e del Turismo e delle agenzie regionali “Sardegna Promozione”, “Laore” “Argea” e “Agris” a cui è affidato il compito di mettere in rete i produttori e le produzioni sarde.  Le aziende e i prodotti saranno suddivisi in base al grado di strutturazione per la vendita all’estero in modo da proiettarli in quei mercati, attraverso la “piattaforma Sardegna”, che si si coordinerà con quella tedesca per la creazione delle “oasi Sardegna”, strutture dinamiche che saranno collocate nei grossi centri commerciali e nelle piazze delle grandi città. L’iniziativa vedrà una stretta collaborazione con l’ambasciata italiana in Germania e con le Camere di commercio tedesche.  Un ruolo di primo piano sarà recitato dai circoli dei sardi in Germania, che potranno fornire supporto e personale nella gestione delle “oasi” e nella narrazione della storia e della cultura sarda, della sua gastronomia e della tradizione dell’arte culinaria. Attraverso Sardegna Promozione la Regione interverrà affinché le specialità e le eccellenze dell’isola possano essere promosse in maniera organica e coordinata, puntando sul forte connubio tra turismo, ambiente, agroalimentare e qualità della vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *