PERSONALE DI PITTURA E SCULTURA DI MARIA JOLE SERRELI A TERRALBA DAL 6 AL 9 AGOSTO


di Gian Piero Pinna

In occasione dei festeggiamenti in onore di San Ciriaco a Terralba, Maria Jole Serreli, presso il suo showroom in via Roma 215,  dal 6 al 9 agosto, dalle ore 21 alle 24,30, presenterà il suo percorso artistico degli ultimi quattro anni in una mostra personale. Saranno esposte singole opere e intere produzioni che in questi anni sono state ospitate a Londra, Amburgo, Roma, Milano, Firenze, Cagliari, Lecce, Rovereto, Pisa. Oltre alla nuova produzione scultorea, ci saranno diverse opere inedite e anche un omaggio a Maria Lai.

Di lei dice Riccardo Giuseppe Mereu: “Materia e colore, sono questi gli elementi che caratterizzano la ricerca artistica di Maria Jole Serreli; attraverso di essi, nella sperimentazione pittorica astratta come in quella figurativa, così come nella scultura che, spesso, si esprime nella forma dell’installazione, Jole indaga l’essere umano nella sua completezza, con i difetti, i pregi, le gioie e le paure. In un mondo dove tutto è in crisi, tutto è in discussione, si può, anzi, si deve riguardare l’umanità attraverso l’arte, che è in grado di mostrare il lato più intimo della vita: la sofferenza, l’amore, la famiglia, la vita vissuta con passione; questi sono i temi da sempre presenti nella sua arte, e che negli ultimi quattro anni ha approfondito grazie ai numerosi viaggi che le hanno permesso di arricchire il suo personale bagaglio di conoscenze, fondamentali per l’evoluzione del suo linguaggio artistico. La sua poetica ruota intorno all’essere umano: l’uomo e la donna; il suo sguardo è rivolto alle “cose” umane, e al centro delle sue creazioni il pathos

, che sempre convive con un tocco di ironia che scava la realtà, fino a mettere a nudo il profondo nucleo di verità dei complessi fatti umani”.

 

 Anche quest’anno Maria Jole Serreli, è stata selezionata per “HUMAN RIGHTS?”, la rassegna internazionale d’arte contemporanea curata da Roberto Ronca, che dà voce agli artisti per riflettere sui diritti umani e la loro tutela negata, ancora oggi, in tante parti del mondo. Giunta alla quinta edizione, la grande mostra collettiva degli artisti selezionati per la rassegna, avrà luogo dal 10 agosto al 10 settembre prossimi, presso l’Ex Convento dei Francescani Neri di Specchia (LE), uno dei borghi più belli d’Italia, nominato tra i 21 gioielli d’Italia. La rassegna è organizzata con il patrocinio della Camera dei Deputati, della Regione Puglia, della Provincia di Lecce e dal Comune di Specchia.

La pittrice e scultrice terralbese, è da tempo nel sociale impegnata e per la crescita culturale del territorio dove vive, partecipa a “HUMAN RIGHTS? 2013” con l’installazione pittorica che è un omaggio a Nelson Mandela, l’uomo che ha speso tutta la sua vita per dire al mondo che tutti gli esseri umani sono uguali, sperimentando sulla sua pelle che una parte dell’umanità non crede a questa verità. Il titolo dell’opera è: “NESSUNO È NATO SCHIAVO, NÉ SIGNORE, NÉ PER VIVERE IN MISERIA, MA TUTTI SIAMO NATI PER ESSERE FRATELLI”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *