DAL 14 AL 16 GIUGNO A BIELLA SI FESTEGGIA "SA DIE DE SA SARDIGNA" CON IL CIRCOLO "SU NURAGHE"


di Battista Saiu

 

Biella, 14, 15 e 16 giugno 2013 – Il Circolo Culturale Sardo Su Nuraghe di Biella organizza, nei giorni 14, 15 e 16 giugno 2013, la XIX edizione di Sa Die de sa Sardigna, Festa del Popolo sardo, inserita in Biella Estate, patrocinata dalla Regione Autonoma della Sardegna, in collaborazione con la Città di Biella, con la F.A.S.I. (Federazione delle Associazioni Sarde in Italia), l’Associazione Pacefuturo e Piccola Fata di Pettinengo. L’evento, articolato in tre giorni, si terrà in diverse località del territorio biellese:

Venerdì 14 giugno, alle ore 21.00, a Pettinengo, presso l’Oratorio di San Grato e Sant’Eusebio di Gurgo: “La terra e il mare, intrecci di canapa e bisso”, incontro con Chiara Vigo, Maestro di bisso, all’interno della manifestazione “(T)essere insieme 2013”, organizzata in collaborazione con Piccola Fata e Pace Futuro. Ingressso libero.

Sabato 15 giugno, alle ore 21, nel Chiostro di San Sebastiano, “Balli, suoni di Sardegna e canti alpini”, con il Gruppo Folk “Amedeo Nazzari” di Bareggio Cornaredo, launeddas, solittu e sonette dei “Bagamundus” di Tore Agus, Matteo Muscas e Nicola Diana, il Coro “100% misto Made in Biella” e Massimo Zaccheddu. Ingresso libero.

Domenica 16 giugno, tre  momenti importanti:

alle ore 10.30,  Missa Majore nella Basilica di San Sebastiano, tempio civico della Città di Biella, luogo della memoria in cui sono custodite le spoglie mortali di Alberto Ferrero della Marmora. Al rito religioso, presieduto da padre Epifanio, parteciperanno mons. Salvatore Pompedda, collegiale di Oropa e don Ferdinando Gallu, cappellano Su Nuraghe. Alle ore 12.00, cerimonia a Nuraghe Chervu.

Dopo il messaggio di saluto, verranno deposti fiori ai Caduti sardi e ai Caduti biellesi; seguiranno il canto del “Miserere” intonato dall’antica Confraternita della SS. Trinità e  S. Croce di Graglia; la benedizione col grano e la benedizione religiosa in lingua sarda, impartita dal sacerdote. Infine, dopo le salve beneaugurali dei Fucilieri di Su Nuraghe, alle ore 13.30, il tradizionale pranzo sociale con “breveghe in cappotto” e “su zicchi”, presso l’Hotel Ristorante Bugella (info e prenotazione 015 34638).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *