LE DONNE DELLA CIRCOSCRIZIONE F.A.S.I. DEL CENTRO SUD AL "GREMIO" DI ROMA IN LABORATORIO CON MARIANNA PINTORI PER "INVENTARE" GIOIELLI

da sinistra: Maria Antonietta Schirru, Antonio Maria Masia, Marianna Pintori

di Antonio Maria Masia

 

Un ambiente gentile ed allegro, nella sede del Gremio ha accolto le circa 30 donne che hanno partecipato con entusiasmo  al primo (speriamo non ultimo) laboratorio di Marianna Pintori a Roma. Un’esperienza veramente interessante ed allo stesso tempo divertente che ha coinvolto in pieno l’interesse e l’attenzione delle “allieve” che nel giro di poche ore, dimostrandosi tutte (le giovanissime e quelle appena meno) volitive e desiderose di apprendere, di afferrare i segreti, la manualità e in definitiva l’arte di Marianna da Nuoro, rivelatasi persona affabile, simpatica  e generosa di informazioni e  consigli.  Una straordinaria occasione che ha consentito alle “alunne” ubbidienti e precise di realizzare ognuna di esse diversi gioielli, almeno tre a testa ci pare di aver constatato. Tutti diversi e tutti rispondenti alla fantasia e creatività delle autrici. La soddisfazione era di tutta evidenza,  si toccava per mano ed anche la fierezza per aver portato a termine con successo l’operazione “ apprendistato”, ognuna delle partecipanti orgogliosa per essere riuscita velocemente a porre in pratica gli insegnamenti della Maestra nuorese. Di Marianna diamo a parte una scheda informativa. Dicevamo della condivisa soddisfazione per la “produzione” personale e collettiva dei “gioielli”.  Gioielli, perché finiti appaiano belli e splendenti nei loro colori, quasi veri, come se fossero di metalli preziosi, oro, argento rubini e smeraldi, ed invece sono sapientemente e pazientemente composti di materiali umili, di cartoncino, pezzi di stoffa, cordoncini e  persino di minuscola pasta alimentare. Gioielli che ci emozionano  perché in essi riconosciamo immediatamente lo stile e la tradizione dell’arte orafa e artistica della nostra Terra. Ed eccoli, alcuni indossati con gioia dalle nostre protagoniste a far bella mostra in uno con i sorrisi delle novelle artiste: piccoli crocefissi, cuori e cuoricini contornati di piccole gemme, orecchini, fermagli, ciondoli e pendagli, insomma”sas prendas de domo nostra”, che risaltano e attirano. Il Gremio è stato lieto e onorato per aver contribuito ed organizzato, su richiesta della FASI, il progetto” Donne in laboratorio” presentato da Maria Antonietta Schirru (del Circolo Quattro Mori di Ostia) nella sua vesta di Coordinatrice del Comitato Donne della Circoscrizione CentroSud. La presenza in veste di allieve di Roberta Porceddu, la vice della circoscrizione CentroSud e di Antonina Meloni del Circolo di La Spezia e di Pierangela Deriu, la dinamica presidentessa del Circolo di Pisa, hanno contribuito a creare una piacevolissima atmosfera esplosa in divertimento di commenti e battute al momento simpatico e di relax del pranzo buffet consumato in sede. L’attesa visita di Gemma Azuni, del Direttivo nazionale Fasi e autorevole candidata alle primarie come Sindaco di Roma, ha contribuito a valorizzare e dare prestigio all’evento. Evento che a detta di tutte le partecipanti ha in definitiva realizzato quanto Maria Antonietta Schirru si proponeva in fase di ideazione del progetto: il desiderio di  stare assieme, di imparare  con allegria e dare idee per   nuovi  programmi  e nuovi contatti. A conclusione il saluto generale, unitamente al brindisi ed agli  auguri pasquali, è stato quello dell’arrivederci a presto, alla prossima iniziativa del genere sicuramente da RIPETERE. Se chiamato  il Gremio ci sara!

Marianna Pintori, diplomata presso l’Istituto d’arte di Nuoro nel 1974 e con alle spalle numerosi corsi presso  il MAN (museo d’arte nuorese)  che le hanno consentito di acquisire le tecniche di laboratorio necessarie per insegnare ad adulti e bambini come lavorare le ceramiche, l’oro, e persino materiali umili e di riciclo, ha di recente sviluppato l’arte della creazione, “invenzione”, in chiave sarda dal punto di vista stilistico e tradizionale di gioielli, con l’utilizzo esclusivo, appunto, di materiali di riciclo. Usando esclusivamente cartoncino, spago, pasta alimentare e piccoli pezzi di stoffa o pelle  riesce ad ottenere  splendidi risultati, che Marianna  è in grado di far ottenere da parte di  chi  la segue con attenzione e diligenza.

10 risposte a “LE DONNE DELLA CIRCOSCRIZIONE F.A.S.I. DEL CENTRO SUD AL "GREMIO" DI ROMA IN LABORATORIO CON MARIANNA PINTORI PER "INVENTARE" GIOIELLI”

  1. CIAOOOO …grazie del bellissimo articolo che avete fatto su di me.
    Io mi sono trovata benissimo,ho conosciuto delle donne splendide.
    Posso anche dire che molte alunne hanno superato l’insegnante!!!
    Spero di poter rifare un altro laboratorio con voi.
    Saluto tutti voi con molto affetto.
    Come si dice…dalla sardegna con amore?

  2. Cara Marianna, complimenti, sei veramente brava e ti auguro di cuore, tutto il successo che l tuo talento merita !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *