GLI ULTIMI RITOCCHI A ORISTANO PER LA MESSA A PUNTO DELLA SARTIGLIA


di Gian Piero Pinna

Presentati, tutti i dettagli della Sartiglia 2013, da parte del Sindaco di Oristano, Guido Tendas, ma nell’occasione in veste di presidente della Fondazione Sartiglia, che in apertura di conferenza stampa, si è voluto togliere qualche sassolino dalle scarpe, stigmatizzando il comportamento di un turista scandinavo che ha tirato in ballo un incidente avvenuto due anni fa ad un cavallo, istigando a boicottare l’evento oristanese, con un martellante invio di cartoline. Per l’occasione a dar man forte al presidente c’erano anche Francesco Obinu direttore della Fondazione, Nando Fardda, rappresentante della Camera di Commercio, sempre in seno alla Fondazione, l’ingegner Uras, responsabile tecnico degli allestimenti del percorso Tito Sedda, responsabile del servizio  veterinario. Sfiorato di passaggio anche il mancato ingresso della Pro Loco nella Fondazione, ma Guido Tendas è fiducioso che tutto si risolva per il meglio, “auspico che tutte le incomprensioni cessino, perché è necessario che la Pro Loco  entri nella Fondazione”, ha detto. Toccato anche il problema dei fondi pubblici che quest’anno subiranno un ulteriore decremento, passando dai centoventimila euro dell’anno scorso, ai centomila del 2013, con l’aggravante che non si sa quando verranno erogati, mentre le spese si devono sostenere in anticipo, “per fortuna ci sarà un contributo della Camera di Commercio, che ha chiesto anche di far parte della Fondazione e qualche altro privato che sovvenzionerà la Sartiglia”, ha sottolineato Nando Faedda.

Insomma, la Fondazione, ha dovuto affrontare tutta una serie di difficoltà che ha indotta l’organismo a intensificare gli sforzi per l’autofinanziamento. In questo senso si è lavorato per razionalizzare la spesa, per cercare nuove sponsorizzazioni e si è dovuto introdurre anche un modesto aumento dei prezzi su alcune tribune. In accordo con il Comune di Oristano è iniziato un percorso per la gestione degli spazi pubblici per ottimizzarne e migliorarne la fruizione. Quest’anno sarà potenziato l’apparato che dovrà sopportare il grande impatto costituito dai numerosi visitatori, secondo le stime effettuate dalla Regione l’anno scorso, nei tre giorni di festa sarebbero arrivate centoventimila persone ed ecco perché verranno attrezzate 30 isole ecologiche e 80 cassonetti, aumentati i wc chimici, che passano da 19 a 25 e le squadre di operatori ecologici e di tutti gli addetti allo smontaggio delle attrezzature per fare in modo che due giorni dopo la fine della Sartiglia, tutto torni alla normalità con la riapertura delle strade, attraverso la rimozione della sabbia e delle tribune che chiudono alcune vie.

Per quanto riguarda il benessere dei cavalli, è stato più volte ribadito il concetto che questo è al primo posto e Fondazione Sa Sartiglia, Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sardegna e Dipartimento di Medicina Veterinaria dell’Università di Sassari, sono impegnati a garantirlo attraverso le analisi e con il progetto per la prevenzione delle patologie cardio-circolatorie dello stesso animale. 

Per quanto riguarda la parte organizzativa  della Sartiglia, saranno impegnati 230 addetti, tra personale di sicurezza, medici, veterinari, tecnici, operatori di servizio (pista, tribune, biglietteria). Con la collaborazione del Corso di laurea in Economia e gestione dei servizi turistici, una decina gli studenti saranno impegnati a raccogliere le opinioni degli oristanesi e dei turisti attraverso dei questionari. Alcuni studenti offriranno anche un supporto al servizio informativo della Fondazione, per assistere i turisti che affolleranno Oristano nei giorni della Sartiglia. Filippo Uras, responsabile tecnico della sicurezza della pista, ha annunciato che sono stati fatti ulteriori sforzi per garantire la sicurezza di tutti: spettatori, cavalli e cavalieri. In via Ricovero è stato disposto il posizionamento di una recinzione più alta e nelle tribune con più di 110 posti, ci sarà un doppio accesso. Con il varo delle nuove linee del trasporto pubblico urbano e in accordo con l’ARST, il Comune ha assicurato la gratuità del servizio, in modo che per tutti sia più agevole lasciare le auto nelle vie periferiche, meno congestionate dal traffico e raggiungere il teatro della Sartiglia con un mezzo pubblico.

Al termine della conferenza stampa, Alfonso Canfora, esperto nella lavorazione della vetroresina e del carbonio, ha donato una maschera della Sartiglia al Presidente della Fondazione Sa Sartiglia, Guido Tandas e un’altra con ritagli delle varie testate giornalistiche isolane, è stata donata a una rappresentante dei giornalisti oristanesi, per il lavoro costantemente svolto per la promozione della manifestazione.

Questa’anno l’Associazione Sarda Treni Storici “Sardegnavapore”, ha organizzato, per il 10 febbraio 2013, un collegamento sulle centenarie carrozze del treno a vapore tra Cagliari e Oristano.  La partenza dalla stazione di Cagliari sarà alle 9.10 con arrivo a Oristano alle 12.15. Il rientro alle 19 dalla stazione di Oristano, con arrivo a Cagliari alle 21.45. Rinnovata anche la collaborazione con il Centro commerciale PORTA NUOVA per l’utilizzo del parcheggio da 700 posti auto all’ingresso nord di Oristano, all’uscita dal Ponte Tirso (aperto dalle 10 alle 21 di domenica 19 Febbraio e martedì 21 Febbraio per l’intera giornata). Gli altri parcheggi pubblici disponibili sono quelli di via Cagliari – via Carducci (palazzi Saia), del Tribunale (ingresso via San Francesco d’Assisi), via Mariano IV (di fronte all’Ufficio centrale delle Poste). Un po’ più decentrati si trovano ampie aree di sosta in piazzale San Martino (vicino all’Ospedale San Martino), a San Nicola (tra il campo Tharros e la zona dei palazzi finanziari). Una nuova funzione nella APP della Sartiglia, permetterà l’immediata individuazione della propria auto, per consentire ai turisti di ritrovare il parcheggio con facilità. Nel 2012 la APP per Iphone e Ipad è stata una delle novità più importanti e quest’anno Tag Agency e Fondazione raddoppiano lo sforzo con un aggiornamento gratuito e con l’estensione anche ai sistemi Android. Insieme a una bella grafica vengono offerte numerose informazioni utili sulla Sartiglia: da quelle sui protagonisti alla storia e alla descrizione della manifestazione, da una galleria fotografica alle indicazioni interattive per raggiungere i percorsi, le tribune, la sede della Fondazione in piazza Eleonora, i parcheggi, i monumenti e i punti di ristoro.

L’interesse verso la comunicazione su smartphone è testimoniato dai dati del 2012: 1500 visite, due terzi delle quali dall’Iphone e dall’Ipad; oltre 1000 download e un ampio consenso sui contenuti e sulle caratteristiche tecniche. 

La Sartiglia anche quest’anno sarà in diretta televisiva e via web grazie alla collaborazione con Video Gum, Stampa service, Alambra, Tiscali e Consulmedia. Le immagini saranno utilizzate per la diretta internet, per l’archivio multimediale della Fondazione e per le attività di promozione della manifestazione. La diretta televisiva sarà assicurata da Nova Tv, Super TV e Videolina che domenica la trasmetterà anche sul canale satellitare 519 di Sky, mentre Sardegna 1 effettuerà uno speciale in differita. La diretta sarà disponibile on line anche sul sito della Fondazione Sa Sartiglia all’indirizzo www.sartiglia.info con il commento di Giorgio Mastino, Marianna Guarna e Annadina Cozzoli e sul portale di Tiscali www.tiscali.it. Le dirette televisive, trasmesse anche via satellite e on line su numerosi siti (Videolina, Nova Tv, STV, La Nuova Sardegna, Tiscali e Fondazione Sartigli), consentiranno di soddisfare la domanda proveniente da oltre mare e non solo da sardi emigrati. 

Nel 2012 la Fondazione Sa Sartiglia ha prodotto 18 ore di diretta televisiva (9 per ogni giornata). La diretta streaming sul portale di Tiscali ha fatto registrare quasi 32 mila contatti con punte di quasi 1200 accessi contemporanei. Il sito della Fondazione ha avuto un incremento del 60% rispetto al 2011: 13 mila visitatori nei tre giorni, quasi 27 mila nell’intero mese contro i 19 mila dell’anno scorso. Il traffico sul web è stato generato per la gran parte in Italia e in Sardegna. Dall’estero Regno Unito al primo posto davanti a Francia, Germania, Spagna, USA, Olanda, Belgio, Argentina, Svezia e Irlanda. Tra le città Cagliari è quella che ha fatto registrare il maggior numero di contatti (l’anno precedente era Milano), davanti a Roma, Milano, Oristano, Sassari e Firenze. Anche nel 2012 la Sartiglia è stata seguita in ogni angolo del globo. I report hanno testimoniato contatti da Malaysia, Canada, Russia, Venezuela, Egitto, Australia, Repubblica Dominicana, Emirati Arabi, Maldive, Cipro, Qatar e Brasile. 

Si rafforza l’interazione tra il sito della Fondazione e i social media Facebook, Twitter e Sartiglia Tv, il canale di You Tube dedicato alla Sartiglia che ospita le immagini più belle della giostra con le interviste ai protagonisti. Nella sede della Fondazione, in piazza Eleonora, che da sabato 9 Febbraio a martedì 12 Febbraio sarà aperta con orario continuato a partire dalle 9, domenica e martedì si conferma l’appuntamento per gli appassionati di filatelia con lo speciale annullo postale assicurato da Poste Italiane. In occasione della Sartiglia, il Sindaco Guido Tendas, ha disposto la chiusura degli uffici comunali ad eccezione di quelli essenziali. Molte le manifestazioni collaterali, tra quelle organizzate dall’Assessorato al Turismo e al tempo libero:

Venerdì 8 febbraio – ore 17 – Pinacoteca comunale – Inaugurazione mostra The dark Knight. Storie di Luigi delle Bicocche

Sabato 9 febbraio ore 14 – Su Sattilliu a Moenti

Sabato 9 febbraio – Donigala Fenugheddu – Zippolata in piazza

Sabato 9 febbraio – Silì – Zippolata presso il circolo Mollus e Cannas

Domenica 10 febbraio dalle 19– piazza Roma – Musica etnica e Ballo sardo con Vanni e Paolo Masala e Andrea Pisu

Domenica 10 febbraio– dalle 19 alle 23 – piazza Eleonora – Discoteca e gruppi musicali

Lunedì 11 febbraio – ore 14 – via Duomo – Sartigliedda di Carnevale 2012, a cura di pro Loco di Oristano

Lunedì 11 febbraio – Teatro A. Garau – Cori tradizionali sardi “Cantando a Carnevale” – Omaggio alla Sartiglia 8^ edizione a cura del Coro Maurizio Carta

Lunedì 11 febbraio – dalle 18.30 alle 23 – piazza Eleonora – Ballo dei bambini e gruppi musicali

Martedì 12 febbraio dalle 19 alle 23 – piazza Eleonora – Discoteca in piazza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *