CALCIO IN SARDEGNA: GRAN COLPO DEL CAGLIARI ALL'OLIMPICO DI ROMA. MEGLIO L'AJO' ROSSOBLU DEL DAJE GIALLOROSSO

 
di Susanna Musanti

Con la vittoria sulla Roma, il Cagliari apre il mese di Febbraio calamitando l’attenzione della tifoseria, sia la propria che quella delle altre squadre, che ha espresso commenti più o meno pungenti su Facebook, ma credo che questi siano i  più rappresentativi e più divertenti “Vi abbiamo restituito il tavolino con le sedie e i pensili” e ancora “all’andata il tavolino…al ritorno ci potete giocare il poker”.

SERIE A (Cagliari – 4^ ritorno). Il Cagliari risponde al Daje della Roma con il suo Ajo. Due pareggi contro Atalanta e Palermo e una vittoria contro la Roma, 5 punti in tre partite e la squadra di Pulga e Lopez tira un sospiro di sollievo, anche se la concentrazione non deve venire meno. Tanti i motivi per gioire nell’ultima gara nella capitale, primo fra tutti quello dell’orgoglio per quel match del girone d’andata non giocato, le 400 partite di Daniele Conti con la maglia del Cagliari, il primo gol in Serie A per Francesco Pisano e infine il ritorno di Davide Astori in Nazionale. Una gara difficile, al termine di una settimana altrettanto difficile con la chiusura del calcio mercato e il presidente Cellino che ha rinunciato alla cessione di uomini-mercato come Astori, Nainggolan, Nenè e Pinilla….tutti ancora in rossoblù.

CLASSIFICA. La Juventus è ancora in testa con 52 punti, la distanza dal Napoli rimane di tre punti, mentre si allontana la Lazio ora a 43 punti. Seguono Inter e Milan a 40 punti e la Fiorentina a 39.

Serie D (Arzachena, Budoni, Porto Torres, Prog. Sant’Elia, Selargius, Torres – 5^ ritorno): Due pareggi e una vittoria per la Torres capolista con 46 punti, non hanno modificato il vantaggio dalla seconda posizione ora occupata dalla Sarnese (40 punti). 1×2 per l’Arzachena di mister Cerbone con 28 punti al nono posto in classifica: una vittoria, una sconfitta e un pareggio nelle ultime tre gare. 27 punti per la coppia Budoni e Porto Torres. Tre risultati utili consecutivi per il Porto Torres con due vittorie e un pareggio, mentre il Budoni registra due sconfitte e un pareggio. “Ma quanto è dura la salita” canterebbero Selargius e Prog. Sant’Elia, che lottano per scongiurare il pericolo retrocessione. Il Selargius con 22 punti, reduce da due sconfitte intervallate dalla vittoria nel derby con il Budoni, mentre il Prog. Sant’Elia che occupa l’ultimo posto in classifica con 15 punti, ha cambiato allenatore per la quarta volta. Dopo le dimissioni di Gigi Piras è stato richiamato Bernardo Mereu, che lo scorso campionato ha guidato la squadra fino alla conquista della permanenza in Serie D. Chiudiamo questa sezione dedicandola ai bomber nostrani: 12 gol Cappai (Arzachena); Meloni (Torres); 11 gol: Borrotzu (Budoni); Sanna (Selargius).

Eccellenza (6^ ritorno). Bottino pieno per l’Olbia, in testa alla classifica con 44 punti, ma una partita da recuperare, non disputata nell’ultimo turno a Castelsardo. Ha perso terreno il Taloro Gavoi (41 punti) che dopo le due sconfitte consecutive con Latte Dolce e Muravera, ha ritrovato il successo contro il Calangianus.

Settimo risultato utile consecutivo per il San Teodoro (31 punti) che ora occupa la nona posizione in classifica. Ancora in difficoltà Alghero, Castelsardo, Pula e Carbonia che chiudono il gruppo. Lotta aperta nella classifica marcatori: 17 reti per Andrea Usai (Latte Dolce) e 16 per Christian Viani (Castiadas), ma alle loro spalle, numerosi concorrenti, che ogni settimana movimentano una classifica che non attribuisce nessun premio, ma è motivo di vanto e che arricchisce il curriculum personale. Ultima nota sono i complimenti al Muravera di mister Lulù Oliveira, per la vittoria della Coppa Italia di categoria, battendo la più quotata Olbia per 2-0.

PROMOZIONE (Girone A – 6^ ritorno). Il Serramanna in testa alla classifica non molla il passo con 49 punti, frutto del bottino pieno nelle ultime tre gare, nello scontro ravvicinato con il Quartu 2000, l’Orrolese e la Ferrini. Segue a 42 punti il Quartu 2000 e il La Palma M.U. a 41,  che ha guadagnato 7 punti nelle ultime tre partite. Il Gonnesa (16 punti) abbandona l’ultima posizione, lasciando la maglia nera al Barisardo (11 punti) precipitato dopo tre sconfitte consecutive.

PROMOZIONE (Girone B – 6^ ritorno). Dopo 14 vittorie consecutive, la capolista Nuorese (53 punti) viene bloccata dall’Ilvamaddalena che le impone il pari (2-2) come nel match d’andata. La squadra di mister Coccone mantiene l’imbattibilità, seguita a 42 punti dal Valledoria.

Sprint del Ghilarza, che ora vanta 29 punti e quattro successi consecutivi. Un lumicino nelle tenebre per la Corrasi Junior (11 punti) che guadagna un pareggio nell’ultimo turno contro l’Ardara (36 punti) dopo cinque sconfitte consecutive. Guida la classifica marcatori Checco Fera del Porto Rotondo con 17 centri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *