SCADE IL 9 FEBBRAIO L'ADESIONE AL PREMIO DI POESIA "SABORIS E COLORIS DE ISCROCA" ORGANIZZATA DALLA POETESSA TERESA PIREDDA PAOLONI

immagine di Escolca

di Cristoforo Puddu

La poetessa escolchese Teresa Piredda Paoloni, residente a Perugia ormai da diversi anni, ha conservato nel tempo un immutato ed indelebile forte legame umano e culturale con il suo paese d’origine; significati ed identità coltivati e spesso rappresentati, con profondità lirica, nei suoi componimenti pluripremiati nei concorsi letterari isolani e coronati con il massimo riconoscimento conseguito al prestigioso “Ozieri”. L’impegno verso la sua comunità sarda si è ora concretizzato  con l’organizzazione del premio di poesia in lingua sarda “SABORIS E COLORIS DE ISCROCA”, giunto alla seconda edizione e in scadenza il 9 febbraio 2013, di cui è attiva segretaria fondatrice ed anima. La prima edizione aveva visto trionfare, rispettivamente nella sezione poesia in rima e nella poesia in verso libero, i poeti Salvatore Murgia di Macomer (“Ammentos e bisos”) e Nino Fois di Sassari (“Istranzu in domo tua”); mentre i  riconoscimenti riservati alla scuola primaria e secondaria erano stati assegnati ex aequo ad Alessia Cara di Selargius e Gaia Deriu di Santu Lussurgiu.

LA A.T. PRO LOCO ESCOLCA

bandisce la seconda edizione del premio di poesia in lingua sarda

 “SABORIS E COLORIS  DE ISCROCA”

REGOLAMENTO

1. Il Premio si articola in tre sezioni:

a) Poesia  rimata  (massimo di 42 versi);

b) Poesia in verso libero (massimo di 40 versi);

c)  Poesia o prosa (brevi racconti, fiabe o favole) riservata agli alunni della scuola elementare e scuola media inferiore nell’anno scolastico 2012/2013.

Ciascun concorrente potrà partecipare ad una sola sezione e con un’opera soltanto.

Il tema è libero.

Poiché nel 2013 ricorrerà il centenario del romanzo “Canne al Vento” di Grazia Deledda, si invitano i Sig. Insegnanti della scuola media inferiore a sensibilizzare gli alunni, se ne hanno il piacere e la volontà, a leggere il romanzo e quindi partecipare al concorso inviando un saggio sul medesimo. In tal caso, dato il particolare impegno, non sono ammessi lavori di gruppo. 

2. Il concorso è aperto a tutte le opere inedite e mai  premiate, né menzionate o segnalate in altri concorsi, redatte in lingua sarda nelle sue diverse derivazioni o parlate locali (è gradita la traduzione in italiano). 

3. Le opere dovranno riportare a fondo pagina le generalità, l’indirizzo, il recapito telefonico ed eventuale e.mail dell’autore, nonché la sezione a cui si partecipa.

Potranno essere inviate in unica copia :

– per posta ordinaria a:Teresa Piredda Paoloni,  Via Fausto Luciani,  n.11     06132 – Perugia

– oppure per posta elettronica alla mail: teresapiredda@hotmail.it (in questo caso, sarà fornita assicurazione di avvenuta ricezione).

Non è richiesta alcuna quota di partecipazione. La scadenza è fissata al  9 Febbraio 2013. 

4. La giuria sarà composta da Anna Cristina Serra: Presidente,  Giovanni Piga: Commissario,  Paolo Pillonca: Commissario e Teresa Piredda Paoloni: Commissario e Segretario.

Le decisioni della giuria sono insindacabili. Non sono ammessi ex aequo 

5. Saranno assegnati premi in denaro e/o prodotti locali (vino, olio, formaggio ed altre cose).

 

6.La A.T.Pro Loco si riserva il diritto di pubblicare soltanto le opere premiate senza alcun compenso per gli autori che ne rimarranno, comunque, proprietari. 

7. I vincitori saranno avvisati in tempo utile. La cerimonia di premiazione avrà luogo in Escolca:

– nel mese di Maggio 2013 perla Sezione C(Scuole);

– nel mese di Giugno 2013 per le Sezioni A e B.

 

8. La partecipazione al concorso implica la piena accettazione del presente regolamento, pena l’esclusione.

 (Maria Rosa Niedda) Il Presidente della Pro Loco                                               

 (Teresa Piredda Paoloni) Il Segretario del Premio

 (Per informazioni: cell. 3480585951  – 3478323016  E.mail: teresapiredda@hotmail.it) 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *