I PRODOTTI SARDI IN VETRINA A DOHA IN QATAR: FIRMATO IL PROTOCOLLO D'INTESA PER L'APERTURA DI UNO SPAZIO COMMERCIALE

Doha

redazionale Tottus in Pari

Dalla Sardegna al Qatar. Il Centro Servizi (azienda speciale della Camera di Commercio di Cagliari) e Sardegna Promozione hanno firmato un protocollo d’intesa per l’apertura, nella città di Doha, di uno spazio di 200 metri quadri destinato alla vendita dei prodotti isolani. Un pezzo di Sardegna all’interno di Al Markhya, il più importante complesso commerciale di lusso in tutta l’area del Golfo Persico. «È una struttura gigantesca in stile italiano, vasta 55 mila metri quadri, nel cuore dell’area più prestigiosa della capitale», sottolinea Cristian Atzori, presidente del Centro Servizi, «un complesso che servirà circa un milione e mezzo di persone. È un’opportunità importante per le nostre imprese, che può consentire di rafforzare i rapporti economici tra il Qatar e la Sardegna».  Il Qatar è tra i paesi più dinamici e ricchi del Golfo Persico e ha un ruolo molto attivo nel mondo arabo. A favore della Sardegna è anche il fatto che l’emiro, Sheikh Hamad Bin Khalifa Al Thani, dopo aver concluso l’accordo per l’acquisto della Costa Smeralda, ha manifestato chiaramente l’intenzione di potenziare gli investimenti nell’Isola. Un’opportunità che le imprese isolane, grazie al sostegno dell’Azienda speciale della Camera di Commercio, hanno deciso di non lasciarsela sfuggire. L’idea, che in pochi mesi si è trasformata in progetto, è stata sostenuta dalla massiccia adesione delle aziende del comparto agroalimentare e artigiano. «Le intuizioni sono importanti per chi rappresenta un’istituzione», aggiunge il presidente Atzori, «a patto però che all’idea faccia sempre seguito un progetto ben strutturato». A supportare l’iniziativa è il nuovo Consiglio di Amministrazione del Centro Servizi della Camera di Commercio di Cagliari, nominato ad agosto e composto da quattro componenti: Michele Gaia (comparto industria), Fabio Cois (agricoltura), Pierpaolo Spada (artigianato), Simone Girau (consumatori). «Sardegna promozione ha aderito all’iniziativa», conclude Cristian Atzori, «impegnandosi a pagare l’affitto dello spazio per un anno. Il Centro Servizi dovrà invece occuparsi dell’allestimento e dell’organizzazione. Così è nata una collaborazione che porterà le aziende sarde a confrontarsi con una realtà che piace sempre di più agli imprenditori isolani».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *