I PROSSIMI APPUNTAMENTI DEL CIRCOLO "LOGUDORO" DI PAVIA: PRIMA MANIFESTAZIONE L'8 SETTEMBRE CON "LA FESTA DEL TICINO" PROMOSSA DAL GRUPPO GIOVANI


di Gesuino Piga

Grazie alla fattiva operosità del Gruppo Giovani il Circolo culturale sardo “Logudoro” di Pavia parteciperà, SABATO 8 SETTEMBRE 2012, alla Notte Bianca che il Comune, di intesa con le Associazioni dei Commercianti, indice annualmente, nel contesto della FESTA DEL TICINO, per ravvivare la vita cittadina e consentire un momento di svago ai cittadini e dare il bentornato a coloro che rientrano dalle vacanze; saranno aperti i negozi, ci saranno iniziative ricreative, verranno allestiti banchetti espositivi e Associazioni e altri Enti saranno presenti. In quanto anagraficamente pavesi non potevamo non rispondere all’invito, anche per confermare la nostra partecipazione alla vita dei questa Città. Saremo presenti con uno stand che sarà allestito nei pressi del Demetrio, in Strada Nuova, a scopo promozionale per far meglio conoscere il Circolo e la sua attività, ma anche per testimoniare che siamo parte attiva nell’ambito della Città; il gazebo sarà allestito e presidiato, da circa le ore 17,00 e  fino alla chiusura, dai nostri giovani volontari  che intratterranno i passanti, e soprattutto i loro coetanei, stabilendo un rapporto amichevole che sicuramente incentiverà la simpatia del pubblico e la vicinanza verso il Circolo e, per suo tramite, verso la Sardegna.  È doveroso da parte nostra dimostrare simpatia e gratitudine all’iniziativa coraggiosa dei  nostri giovani dandone testimonianza col visitare lo stand.

SABATO 22 SETTEMBRE, NEL CIRCOLO,  ALLE ORE 16,00,  il prof. FEDERICO FRANCIONI, docente e studioso di questioni e personaggi della storia sarda, terrà una conferenza dal titolo “ALLE ORIGINI DELL’AUTONOMISMO SARDO”. Argomento storico-politico di grande rilevanza, non solo per meglio conoscere una pagina della nostra storia, quanto per una riflessione sull’attuale situazione del Paese, nel momento in cui si parla di modificarela Costituzione e di revisione delle Regioni, soprattutto di quelle a Statuto Speciale.

Federico Francioni è nato a Sassari nel 1948. Docente di storia e filosofia nei licei, collaboratore di quotidiani, periodici e riviste, ha scritto numerosi saggi sulla Sardegna fra età moderna e contemporanea. Ha inoltre effettuato ricerche in biblioteche ed archivi italiani, spagnoli, francesi ed inglesi. Nel 1984-87 ha coordinato il riordinamento dell’archivio storico del Liceo scientifico “Giovanni Spano” di Sassari. Negli anni successivi è stato animatore di un’analoga operazione realizzata in un altro istituto cittadino, il Liceo ginnasio “D.A. Azuni”. Nel 1995 ha individuato l’archivio privato di Giovanni Antioco Mura, uno dei fondatori del socialismo sardo, contenente fra l’altro 400 cartoline postali, spedite dal fronte della prima guerra mondiale. Su incarico del Consiglio regionale attende con altri studiosi alla pubblicazione in edizione critica degli atti dell’antico Parlamento sardo. Dal 1997 è promotore ed organizzatore di gruppi di studio, incontri e convegni per “Sa Die de sa Sardigna”.

 

SABATO 29 SETTEMBRE, a partire dalle ore 20,00, sarà organizzata in sede una GRIGLIATA  per dar vita a un momento di aggregazione utile per rinsaldare le amicizie e affrontare con impegno le nuove fatiche. Si procederà alla raccolta di fondi per il Circolo, onde garantirgli di poter far fronte alle sue esigenze, considerate le difficoltà economiche attraversate del Paese. Offerta minima: Euro 10,00.  

 

SABATO 06 OTTOBRE, presso il Circolo, alle ore 16,00, un giovane ricercatore sardo, dottorato a Torino e che insegna Storia Contemporanea nella Facoltà di Musicologia dell’Università di Pavia, il dott. Paolo SODDU, affronterà un argomento di piena attualità: “La Sardegna nell’Italia Repubblicana”; sicuramente la questione merita tutta la nostra attenzione anche per avere una maggiore conoscenza della situazione in cui versa l’ Isola nei rapporti col resto del Paese.

Paolo Soddu  ha conseguito la laurea e il dottorato di ricerca  in storia  all’Università di Torino. È professore a contratto di storia contemporanea alla Facoltà di Musicologia di Cremona (Università di Pavia) e si occupa delle attività culturali della Fondazione Luigi Einaudi di Torino. Ha scritto un volume su “L’Italia repubblicana” nel 2005.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *