GRANDE SUCCESSO PER LA XIV EDIZIONE DELLA "FESTA DELLA SARDEGNA" AD ULIVETO TERME (PI): ANCORA UNA VOLTA I VOLONTARI E L'ASSOCIAZIONE "GRAZIA DELEDDA" HANNO FATTO LA DIFFERENZA


di Tiziana Etzo

Nemmeno la crisi, nemmeno lo spread che rimbalza e le tasse dei professori hanno fermato gli affezionati, e non, della Festa della Sardegna organizzata dall’Associazione Culturale Sarda Grazia Deledda.

Sarà la qualità del cibo, sarà la splendida cornice di Uliveto Terme, sarà l’ampio ventaglio di spettacoli proposti, la cortesia dei volontari, l’impeccabile organizzazione, ma questa festa dedicata all’isola della scrittrice premio nobel risulta essere un evento apprezzato e atteso da migliaia di buongustai, sardi e non.

I numeri parlano chiaro, la 14* edizione della Festa ha avuto un esito molto apprezzabile sia per il settore ristorazione sia per l’affluenza del pubblico agli spettacoli proposti. Il primo week end ha visto l’esibizione dei bravi e giovanissimi componenti del gruppo folk di Atzara, le seguenti serate sono state allietate dal Gruppo Cabaret Sorriso (gruppo teatrale della Onlus Un sorriso per il Burkina), dal Cafe Central Cuarteto, dalla Corale Polifonica Giovanni Sedda dell’Associazione Quattro Mori di Livorno, da Francesco Piu, attesissima anima blues osilese che dopo Menphis ha scelto Uliveto Terme per presentare il suo nuovo album “Ma moo tones”,e per concludere, ancora la tradizione con il Gruppo Folk di Budoni, talentuosi danzatori e musicisti.

Questa edizione non ha certo dimenticato l’importanza della solidarietà sociale: non è mancato “il piatto solidale” i cui proventi sono destinati alla Fondazione “Il cuore si scioglie”, mentre il contributo da parte dei visitatori raccolto all’ingresso sarà interamente devoluto al sostegno dei progetti curati da “Amici per l’Africa” onlus, da “Un sorriso per il Burkina” onlus, oltre al contributo per il  Comitato UNICEF di Pisa come sostegno della campagna 2012 VOGLIAMO ZERO lotta alla mortalità infantile, alla costituzione di un Fondo per l’aiuto alle vittime di calamità naturali, alla Scuola Rurale Argentina n° 45 di Rio Negro. In più, l’Associazione Deledda ha accolto l’invito del Comune di Vicopisano e ha organizzato una sottoscrizione volontaria a premi al fine di raccogliere risorse da destinare ai territori colpiti dal terremoto verificatosi nei mesi scorsi nella vicina ‘Emilia.

Buon cibo, cultura, musica, tradizione, solidarietà alla XIV edizione della Festa della Sardegna, che la Presidente dell’Associazione G. Deledda Piera Angela Deriu riassume così:” Anche questa edizione è andata benissimo, abbiamo avuto un riscontro molto interessante da parte del pubblico. Devo ringraziare tutti i volontari che hanno collaborato, soci e amici dei soci e  le associazioni che hanno partecipato attivamente

Per un evento di questo genere e in questo periodo di crisi è molto importante trovare delle sinergie con le realtà presenti nel territorio e noi possiamo dire di esserci perfettamente integrati”.

Una festa nata quattordici anni fa (grazie all’intuizione dei soci fondatori dell’Associazione) che oggi risulta essere fiore all’occhiello delle manifestazioni estive nella provincia di Pisa, manifestazione che porta oltre Tirreno le bellezze della Sardegna e rimarca il valore strategico che le associazioni di sardi sul “continente” posseggono per ciò che concerne la divulgazione della tradizione e della cultura sarda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *