A SASSARI SINO AL 15 SETTEMBRE LA MOSTRA DELLO SCULTORE MAURO CORDA DI ORIGINI SARDE


di Cristoforo Puddu

Lo scultore Mauro Corda, artista di fama internazionale nato a Lourdes da immigrati originari del Goceano (il padre di Illorai e la madre di Anela), espone le sue opere a Sassari dal 15 giugno al 15 settembre 2012. L’allestimento turritano, sostenuto dalla rete museale e culturale cittadina, sperimenta un’integrazione ideale attraverso un percorso espositivo che interessa diverse strutture di prestigio (Castello aragonese, Palazzo d’Usini, Palazzo dell’Insinuazione, Palazzo della Frumentaria, Palazzo Ducale, etc.) e i luoghi d’interesse storico più significativi e caratterizzanti di Sassari. Le sculture del Corda -di assoluto valore estetico- svelano un carattere artistico e vocazione creativa, segnata da continua ricerca della bellezza e originalità, che si relaziona con l’ambiente e “l’interiorità umana”. Le straordinarie realizzazioni, strategicamente esposte, rappresentano chiaramente dinamiche opere concepite per conquistare i diversi spazi urbani (piazze, strade, giardini) e comunicare, con la grande armonia delle forme, la dimensione e l’emozione suggestiva di “movimento” che sorprende e cattura per intensità e forza espressiva. Per l’occasione l’artista franco-sardo, “depositario più fedele di una dimensione poetica che trae origine dal passato”, ha donato a Sassari l’opera il “Drapeaux Sardo”: una gigantesca bandiera dei quattro mori in acciaio inox e resina, da collocare in uno spazio di eccellenza della Città. La complessa e significativa mostra, oltre che per la sensibilità culturale delle istituzioni sassaresi, si deve principalmente all’impegno di carattere burocratico e logistico di Cristoforo Corda, già sindaco di Illorai e cugino dell’artista, che si è anche prodigato a far rifiorire il legame identitario dello scultore con la Terra d’origine ed esporre così nei luoghi più rappresentativi della Città di Sassari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *