TAGLI AI CONTRIBUTI PER SAGRE ED EVENTI: LA REGIONE SARDEGNA HA RIDOTTO I FONDI ANCHE PER LE MANIFESTAZIONI DI RICHIAMO TURISTICO


redazionale Tottus in Pari

È stata definita la graduatoria 2012 dei beneficiari della legge regionale 7/1955, che prevede contributi per circa 2 milioni e seicentomila euro a favore di amministrazioni comunali e operatori privati per l’organizzazione di manifestazioni ed eventi di richiamo turistico, che si sono svolti e che si svolgeranno nel corso dell’anno. Gli eventi finanziati quest’anno dall’assessorato del Turismo si sono ridotti a 56 a causa della stringente crisi e delle conseguenti esigue risorse messe a disposizione sui capitoli della legge. Nel 2011 furono finanziati con oltre 5 milioni e mezzo ben 254 manifestazioni ed eventi. Quest’anno, dato il taglio di oltre 2 milioni e mezzo operato sui capitoli della legge e nell’assoluta impossibilità di soddisfare l’enorme numero dei richiedenti i contributi (sono pervenute un totale di 356 domande, 65 in più rispetto alle 291 del 2011 e 167 in più rispetto alle 189 del 2010), l’assessorato del Turismo ha deciso, per «evitare una inutile e dannosa ’polverizzazionè delle risorse a disposizione», di mantenere finanziabili soltanto i grandi eventi identitari (tabella A) e le manifestazioni di riconosciuta valenza nazionale, internazionale o regionale (tabella B), seppur con un taglio del 21% rispetto al contributo del 2011. Contributi garantiti, quindi, pari a un milione e 560 mila euro, per Sant’Efisio a Cagliari, Cavalcata Sarda e Candelieri a Sassari, il Redentore a Nuoro, la Sartiglia di Oristano, l’Ardia di Sedilo, San Simplicio a Olbia, la Settimana Santa di Iglesias, San Francesco di Lula, a Lula e Nuoro, la Corsa degli Scalzi a Cabras, l’Antico sposalizio di Selargius e la Sagra di Sant’Antioco Martire a Sant’Antioco. Circa un milione e centomila euro, sono invece destinati a 43 manifestazioni della tabella B. Ne fanno parte eventi culturali, teatrali, di jazz e blues, i carnevali identitari, le grandi manifestazioni religiose o musicali, tutte iniziative che agiscono da attrattori turistici e che contano la presenza di artisti e compagnie di alto livello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *