"INSIEME DOBBIAMO SUPERARE QUESTO MOMENTO DI GRANDE CRISI": L'ASSESSORE LIORI A SIENA OSPITE DEL CIRCOLO "PEPPINO MEREU" PER TESTIMONIARE L'IMPORTANZA DI UNA FATTIVA COLLABORAZIONE CON LE ASSOCIAZIONI DEGLI EMIGRATI

in piedi, l'assessore al lavoro della Regione Sardegna Antonello Liori

dall’Assessorato al Lavoro della Regione Sardegna

Prosegue la serie di incontri coi circoli dei ‘Sardi nel mondo’ che l’assessore del Lavoro, Antonello Liori, sta compiendo nelle varie realtà territoriali. In occasione della manifestazione ‘Canto a tenore’ coi Tenores Supramonte di Orgosolo, organizzata a Siena dalla Fasi, l’Assessore ha incontrato i rappresentanti dei circoli italiani della Circoscrizione centro-sud. Introdotto dal presidente del circolo senese, Paola Figus, e dal presidente della Fasi, Serafina Mascia, l’assessore Liori ha sottolineato come “nella galassia dei circoli sardi, le donne siano ben rappresentate e conquistino con merito ruoli di prestigio all’interno dell’organizzazione”.

 

“E’ un momento difficile per le casse della Regione ed il rispetto del ‘Patto di stabilità interno’ ci obbliga ad alcuni accorgimenti in termini di priorità della spesa – ha evidenziato Liori, nell’occasione accompagnato dalla dirigente dell’Assessorato, Francesca Piras, competente per i ‘Sardi nel mondo’ – Ovviamente, confido in un tempestivo riallineamento dei fondi e garantisco un impegno massimo per avere la totale copertura, ma nel frattempo ho deciso di dare la precedenza alle spese per il funzionamento dei circoli, delle associazioni e delle federazioni e per il completamento dei progetti 2011.”

 

“Gli incontri che ho finora realizzato mi hanno ulteriormente convinto dell’importanza di una fattiva e diretta collaborazione coi circoli, anche per le ricadute positive che la loro attività può avere sull’Isola – ha aggiunto Liori – Come avevo promesso appena insediato, è pronta la bozza della nuova legge, a breve sarà sottoposta al parere della Consulta regionale, prima di essere presentata in Commissione consiliare. Diverse le novità, puntano a snellire la burocrazia, a garantire una più ampia e migliore partecipazione, a realizzare le condizioni per un necessario ricambio generazionale. Occorre fare presto per dare un nuovo volto al pianeta ‘Sardi nel mondo’.”

 

Negli interventi dei dirigenti dei circoli, gran risalto al tema dei trasporti, ovviamente il problema della continuità territoriale è fortemente sentito tra i sardi oltremare, ma sono arrivati anche interessanti spunti per la promozione della cultura e degli artisti sardi, oltre ad un sollecito a fare di più per realizzare una sinergia operativa tra le aziende sarde ed i circoli sparsi nel mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *