LE NUOVE GENERAZIONI AL CIRCOLO "LOGUDORO" DI PAVIA: COSTITUITO IL GRUPPO GIOVANI

l'incontro al circolo "Logudoro" di Pavia

di Giacomo Ganzu

Un evento importantissimo per il Circolo culturale sardo “Logudoro” di Pavia:  è nata la sezione “Giovani”, composta da ragazzi e ragazze di origine sarda che vogliono ritrovare le radici della propria  terra (o dei loro genitori) anche nella città di Pavia.

“La creazione del Gruppo giovani del circolo è per noi un fatto che ci riempie il cuore di gioia e di soddisfazione”, ha detto Gesuino Piga (presidente del “Logudoro”), salutando i presenti alla manifestazione, svoltasi il 19 maggio nel salone del circolo. Oltre a Piga (che ha ricevuto dai giovani una maglietta in ricordo dell’iniziativa) è intervenuto Filippo Soggiu, presidente emerito del circolo e della FASI (Federazione delle Associazioni Sarde in Italia), che ha espresso la sua commozione per il lavoro svolto dai giovani: li ha definiti una “perla preziosa” per il futuro del circolo ed ha loro augurato  i migliori successi.

Durante la serata, dopo l’aperitivo inaugurale, è stato presentato da parte del  coordinatore del gruppo il “programma” che i giovani auspicano venga realizzato  nel prossimo biennio; tale programma è stato approvato anche dal Consiglio direttivo, il quale  all’unanimità ha appoggiato senza riserve lo spirito di iniziativa di questo primo nucleo di giovani, autorizzando anche le spese di organizzazione   dell’evento.

Nell’occasione hanno partecipato  numerosi giovani sardi e non sardi  della città: si sono registrati  più di 20 “contatti”, cioè giovani attivamente interessati alle iniziative del circolo e  alla  prospettiva di diventare soci.

Tanti ragazze e i ragazzi sardi-pavesi, partecipando  al nostro evento, hanno voluto dimostrare che sono determinati a recuperare le proprie radici,  assaporando non solo il gusto dei prodotti tipici sardi (serviti durante l’aperitivo), ma anche e soprattutto il gusto di scoprire la cultura, la poesia e la musica della Sardegna.

Iniziative come quella qui  descritta verranno certamente ripetute con l’auspicio di poter avere sempre un sempre maggiore numero di adesioni non solo in ambito cittadino ma anche a livello provinciale. «L’azione  dei sardi meno giovani, nei trent’anni di esistenza del “Logudoro”,  ha inciso profondamente nella vita sociale e culturale della città di Pavia» – dichiara Paolo Pulina, vicepresidente vicario del circolo e corresponsabile, con la presidente della FASI Serafina Mascia, del settore Attività culturali e Informazione della Federazione. «Ai giovani spetta il compito  di prepararsi nel migliore dei modi per essere all’altezza nel continuare questa  onorata tradizione».

Nota finale. L’incontro dei giovani del “Logudoro” di Pavia ha registrato la partecipazione attiva, anche in fase di organizzazione, di  giovani di altri circoli lombardi. Sei giovani (dei circoli sardi di Carnate,  Magenta e Parabiago) hanno voluto incoraggiare con l’aiuto materiale e con la  presenza il nuovo gruppo giovanile di Pavia e gettare le basi di una collaborazione  regolare che preluda a  reciproci scambi di aiuto organizzativo  nell’allestire le diverse manifestazioni giovanili nei diversi circoli, quantomeno a livello delle associazioni della FASI operanti nella Circoscrizione Lombardia.

2 risposte a “LE NUOVE GENERAZIONI AL CIRCOLO "LOGUDORO" DI PAVIA: COSTITUITO IL GRUPPO GIOVANI”

  1. Un ringraziamento al direttivo del circolo che ha fatto in modo che l’evento potesse aver luogo,con i loro suggerimenti e incoraggiamenti e un ringraziamneto a tutti quanti coloro che hanno partecipato.
    E anche un grazie a tutti noi del gruppo spero con il cuore possa essere l’inizio di un lungo lavoro, sereno e gioioso, tale da poter continuare la lunga tradizione che il nostro circolo puo’ vantare.
    Andrea Dente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *