RICONOSCIMENTI SPORTIVI PER EFISIO PRASCIOLU, ORIGINARIO DI ESCALAPLANO, VIVE IN SVIZZERA ED E' ISCRITTO AL CIRCOLO "SEBASTIANO SATTA" DI GOLDACH

Efisio Prasciolu con la moglie Erika

di Domenico Scala

Lo scorso mese di marzo a Monaco di Baviera nella cerimonia sportiva internazionale edizione 2012,  l’artista marziale Efisio Prasciolu è stato premiato, dal Comitato costituito dai più alti dignitari dello sport, come Allenatore dell’ Anno. “Sono un piccolo uomo”, dice il fuoriclasse del karate Efisio Prasciolu. Ma quando ha saputo del nuovo premio, sentiva la gioia di crescere e di tirare fuori emozioni e riflessioni. Un anno fa il Karateka Prasciolu a Monaco di Baviera era stato insignito per i suoi 30 anni di lavoro nello sport del karate con l’onorevole riconoscimento internazionale alla sua carriera. Per la sua passione e popolarità , ancora oggi continua ad essere   d’ esempio per i tanti giovani che allena e che si avvicinano alle discipline sportive, Efisio  Prasciolu nella sua vita e nella sua carriera ha ricevuto tanti onori che non si riescono più a contare. Tiene ordinatamente i documenti in quattro cartelle di grandi dimensioni. Oltre a documenti e ai riconoscimenti riportati dalla stampa  Svizzera, Austriaca, Tedesca, Inglese vi sono anche quelli asiatici. È orgoglioso di conservare caramente , tra le tante foto della sua carriera del karateka, una foto che lo vede stringere la mano al presidente della Regione Sardegna.

Sardo di nascita e nel cuore che costruisce ponti con lo sport

Efisio Prasciolu è partito dal  suo paese natale Escalaplano , alla giovane età di 17 anni per fermarsi in Svizzera, dove ha trovato lavoro al “Mulino Campo” ubicato nel Comune di  Rorschach – Cantone di lingua tedesca. In realtà voleva ritornare in Sardegna ma in Svizzera aveva sin da giovanissimo  incontrato l’ amore della sua vita,  sua moglie  Erika. Da oltre 42 anni , pur con tutti i cambiamenti,  continua ad essere  stimato ed occupato nel “Mulino Campo” una azienda leader nel suo settore. Prasciolu è responsabile del magazzino, la logistica e la sicurezza.  “Io sono ora il più vecchio impiegato dell’ azienda”, dice con orgoglio. Negli anni 70 ho giocato a calcio con vari Club della circoscrizione di Rorschach  “Ma io volevo rinforzare specificamente la muscolatura”, dice . Dopo un  percorso sportivo che lo ha portato dal calcio al sollevamento pesi e al  pugilato  é arrivato al suo amato traguardo sportivo del karate. Il successo e i successi non tardano ad arrivare: negli anni 80,  Efisio Prasciolu conquista i titoli di campione svizzero, europeo e mondiale nello sport karate. Nel suo tempo libero  pratica e studia da oltre 30 anni lo sport delle arti marziali. Ha fondato l’Associazione con altri allenatori + Karate Kickboxing dell’Unione Widnau e hardware. Prasciolu dice che lo scopo dell’associazione è prevalentemente quello di costruire ponti tra Nazioni. “Ho notato che siamo in grado di superare limiti e barriere con lo sport”. “Vogliamo mostrare ai giovani che si paga per lottare per i sogni e le idee e che con lo sport si superano confini e barriere e si contribuisce  alla pacifica convivenza e a una vera integrazione”. Dice di se stesso, il karateka é un “uomo forte con un cuore tenero ed è per questo che ho sempre perseguito l’obiettivo di aiutare gli altri”. Prasciolu è molto attivo nella regione di Rorschach e nel Cantone di San Gallo. È un ospite frequente nelle scuole, associazioni e aziende, dove tiene corsi di auto-aiuto e auto-fiducia. La formazione mentale è una delle sue specialità e discipline, avendo allenato insieme ai migliori e più noti maestri orientali. Quando si parla dei corsi di auto-difesa ci tiene a ricordare  che vi è un detto coreano che dice “ ogni lotta evitata  è una battaglia riuscita”. Non solo nello sport Efisio Prasciolu è costruttore di ponti, ma anche in campo culturale e sociale. Egli è  membro del Circolo Sardo “ Sebastiano Satta” di Goldach e della Federazione dei Circoli Sardi in Svizzera. È risaputo che i sardi – svizzeri, con il passare degli anni si scoprono più puntuali degli svizzeri. L’affidabilità, la franchezza e la coerenza assieme alle sue indiscusse qualità, fanno si che ricopra anche l’importante carica di  presidente della Corte suprema di promozione e selezionatore dei Campionati di Karate di Vorarlberg – Austria. ” Sono conosciuto per la mia correttezza”, dice. Dal prossimo anno il 59 enne Prasciolu ha deciso di porre fine alle competizioni ufficiali. Ma continuerà ad occuparsi di sport e di karateka,  infatti per la  fine della sua carriera il “Piccolo ma grande Uomo Sardo”, ricoprirà l’ambito incarico di Consigliere del Comitato internazionale della “Hall of Fame per i meritevoli artisti marziali. “Non vedo l’ora di ricoprire questo nuovo incarico”, dice. Il Comitato, composto da oltre 20 rappresentanti di varie arti marziali, ha rilevanza sportiva a livello europeo. Sarà dura per il vulcano Prasciolu rinunciare all’ attività agonistica competitiva ma con la passione, il sostegno e la vicinanza della sua famiglia, unito al prossimo importante incarico di selezionatore e formatore di talenti nello sport del  karate, Efisio,  non avrà tempo di annoiarsi.

6 risposte a “RICONOSCIMENTI SPORTIVI PER EFISIO PRASCIOLU, ORIGINARIO DI ESCALAPLANO, VIVE IN SVIZZERA ED E' ISCRITTO AL CIRCOLO "SEBASTIANO SATTA" DI GOLDACH”

  1. Leggendo l’articolo mi sono sentita fiera di essere “paesana” di un personaggio così fantastico!!! Complimenti e tantissimi in bocca al lupo, per il suo futuro come formatore!!!! Un talento come lui Non può far altro che del bene ai giovani!!!!!!

  2. Ciao, Efisio, lo sapevo che eri ( e sei) un grande…continua ad essere "un uomo forte col cuore tenero" . Un abbraccio a te, Erika e tutta la tua splendida famiglia…

  3. Sono fiero da sempre di essere Sardo, e leggere questo articolo mi aumenta questa sensazione di Orgoglio anche all’estero, e questo grazie a UOMINI come Lei Sig. Prasciolu. La sua vita è un’esempio di correttezza e coerenza che fa onore a Lei, alla sua Famiglia e a tutti noi Sardi, Grazie
    Gianni Pisano

  4. Un saluto a tutto voi dal Gruppo Folk Gonnosnò, continuate così nel far conoscere la nostra bella isola, piena di colori, profumi, mare e sopratutto gente onesta e cordiale che avvolte per motivi di lavoro a dovuto lasciar la sua terra. Complimenti ancora per quello che state facendo e dimostrando nei confronti della vosta terra. Un saluto a tutti i sardi della svizzera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *