CONCERTO NATALIZIO CON FABIO MELIS E IL CORO "ANSAROCA ENSAMBLE": IL 18 DICEMBRE A VERCELLI CON IL CIRCOLO "GIUSEPPE DESSI'"

Fabio Melis

di Dino Musa

 

A conclusione di un ciclo dedicato al 150 anniversario dell’unità d’Italia l’associazione Culturale Sarda “G.Dessì” di Vercelli  organizza il 18 dicembre un concerto Natalizio con Fabio Melis, suonatore di launeddas e il coro Ansaroca Ensemble.

Programma: 18 dicembre

ore 10,30 Santa Messa presso il Duomo di Vercelli con il coro Ansaroca Ensemble 

ore 16,30 Concerto presso il salone del circolo, Corso Papa Giovanni Paolo II con Ansaroca Ensemble e Fabio Melis.  In conclusione brindisi e scambio d’auguri di Natale.

Il gruppo vocale “Ansaroca Ensemble” nasce dalla grande passione dei componenti per la musica ed in particolar modo per il canto “a cappella”, che utilizza la voce come unico strumento. L’Ensemble prende vita nel mese di ottobre del 2009, con l’obbiettivo principale di sensibilizzare il pubblico verso un genere musicale poco valorizzato, che ha costituito la base dalla quale sono nati tutti gli altri generi musicali. Questo tipo di canto, accompagnato talvolta da strumenti dell’epoca, riporta alla luce uno tra gli aspetti più importanti della storia della musica del vecchio continente, suscitando sugli ascoltatori le sensazioni tipiche di una atmosfera antica. Le composizioni del repertorio comprendono brani sacri e profani, madrigali, canzoni e villotte appartenenti al Medioevo, Rinascimento e Barocco. esse sono interpretate in lingua italiana, francese, inglese, tedesca e spagnola e ciò stà a testimoniare come questo stile fosse diffuso nelle varie nazioni europee. Il gruppo vocale Ansaroca Ensemble pur essendo appena nato ha già al suo credito molti concerti ed è stato invitato a manifestazioni di ogni genere. I componenti sono: Rossana Cossu e Carmen Pala, soprani; Sandra Piras contralto e Antonio Lambroni, basso.

Fabio Melis, è uno dei più noti concertisti del momento … così cita il quotidiano “La Stampa” nel dicembre 08. A soli undici anni studia sax in seguito si diploma al Conservatorio in  clarinetto con la massima votazione. Da sempre ha dimostrato un vivo interesse verso culture arcaiche e strumenti musicali dalle caratteristiche timbriche particolari come le launeddas, arcaico strumento musicale polifonico della Sardegna ed il Didgeridoo australiano. Dotato di una forte sensibilità musicale lo porta ad essere considerato uno dei massimi esponenti di musica in Sardegna. La maturità musicale raggiunta lo porta ad essere un ricercatore musicale che opera tra cultura etnica sarda e world music, con influenze jazzistiche. Ha collaborato con artisti come H. Gualdi, F. Cerri, R. Bobo, S. Mead, J. Mauger, B. Wattè e J. Terpstra. Durante un periodo trascorso in Olanda conosce il didgeridoo; rimanendo colpito dalla cultura aborigena, inizia così lo studio di questo affascinante strumento, per certi versi simile alle launeddas. Ha appreso la tecnica tradizionale del didgeridoo dagli aborigeni australiani A. Burragubba, e G.I.Waitairie. Ha tenuto concerti nelle principali città e teatri in Italia e all’ estero; Canada, Australia, Danimarca, Francia, Norvegia, Belgio, Austria, Germania, Spagna, Olanda, Islanda, Svizzera e Australia. Molteplici sono gli inviti a Fesival Internazionali, tra i quali “Festival Internazionale di Strumenti a Fiato 2009 di Lecco”, “EuropaFest 2007” in Germania, “Mondiali di Calcio 2006” in Germania, “Art en Plaça 2010” a Barcellona e come unico rappresentante europeo al “FESTURI a MULTICULTURAL CELEBRATION 2005” di Caloundra nel Queensland in AUSTRALIA. Fondatore del “Fabio Melis Sax Quartet“ e “The Hillside Sax Quartet”. Ha alle spalle diverse incisioni, spaziando dall’etnico alla classica sino al jazz. Attualmente ha all’attivo diversi progetti, e collaborazioni, suonando in tutto il mondo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *