DA BIELLA A VARESE: DUE MESI DI ESPOSIZIONI PER LA MOSTRA "GARIBALDI DOPO GARIBALDI" DEL CIRCOLO "SU NURAGHE"


di Giovanni Usai

A fine giugno è stata inaugurata a Varese, la sezione “I Garibaldi dopo Garibaldi” della Mostra storico documentaria Garibaldi dopo Garibaldi, Garibaldi e la Sardegna”. Per due mesi, fino alla fine agosto, la mostra sarà ospitata all’interno della Festa Democratica della Schiranna. Sono previste, inoltre, alcune esposizioni temporanee che interesseranno il territorio varesotto: in luglio, la rassegna si traferirà in Valceresio, la Valle che raccoglie undici comuni (Arcisate, Induno Olona, Cantello, Besano, Porto Ceresio, Clivio, Viggiù, Saltrio, Brusimpiano, Cuasso al Monte e Bisuschio); il 6 e 7 agosto la mostra sarà a Bisuschio e, sempre ad agosto, esposizione a Daverio, presso il Centro Multiculturale Polivalente Comunale. Infine, l’esposizione tornerà alla Schiranna di Varese prima di rientrare definitivamente a Biella. Per le serate conclusive sono previste due rappresentazioni teatrali: venerdì 26 agosto (ore 21), “Giuditta Pasta, artista, donna, patriota”, di Chiara Tarabotti e Mariangela Martino e, domenica 27 agosto (ore 21), “Garibaldi amore mio, storia di Giosuè Bordini”, testo di Maurizio Micheli, con adattamento di Alberto Oliva del Teatro Giacosa di Ivrea. Ospite d’onore: la prof. Annita Garibaldi Jallet. La rassegna è suddivisa in tre sezioni curata rispettivamente dai “Veterani e Reduci Garibaldini – Federazione di Riofreddo”; dall’Assessorato del Lavoro, Emigrazione-Immigrazione della Regione Autonoma della Sardegna, dal Comitato di Cagliari dell’Istituto per la Storia del Risorgimento e dall’Archivio di Stato di Cagliari; dal Circolo Culturale Sardo Su Nuraghe di Biella, in collaborazione con la FASI (Federazione delle Associazioni Sarde Italia) e dai Circoli Sardi coivolti nell’esposizione itinerante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *