LA MAGIA DEI COLORI NELL'ARTE DI LEONARDO RAPONI: LA MOSTRA SULLA "SARTIGLIA" DI ORISTANO COMMUOVE BUENOS AIRES

da sinistra Franco Manca e Leonardo Raponi
da sinistra Franco Manca e Leonardo Raponi

di Teresa Fantasia

La bellissima galleria d’arte della UCES Universidad de Ciencias Empresariales y Sociales  di Buenos Aires ha ospitato con orgoglio la mostra di Leonardo Raponi “LA SARTIGLIA DI ORISTANO, HOMENAJE A MI MADRE. L’artista infatti ha voluto dedicarla come omaggio alla mamma Iside Cuccu nata a Muravera. Le gesta dei cavalieri del carnevale oristanese sono protagonisti della mostra che l’assessore regionale del Lavoro, Franco Manca, ha inaugurato  a Buenos Aires. Tredici le tele che raccontano  vari momenti della festa oristanese. A fare gli onori di casa  il direttore della UCES ARTE Osvaldo Sorgetti. Profondamente commosso, l’assessore ha preso la parola dicendo: Per me è un onore essere qui in questa prestigiosa Università e presentare la mostra di un grande artista come Leonardo, un’esposizione che porta tradizioni della nostra Sardegna in una terra lontana come l’Argentina e in un ambiente come questo – ha poi aggiunto  – io sono un economista di professione ed e particolarmente piacevole essere qui in questo contesto. La pittura di questo artista mi ricorda un percorso che ho fatto recentemente, perché sono stato alla Sartiglia l’anno scorso, e rappresenta quello che si svolge ogni anno in Sardegna, in una città come Oristano che sposa la cultura spagnola con la tradizione sarda, perché la Sartiglia è stata portata dalla Spagna a una terra come la nostra che ha dei bravissimi cavalieri e con i cavalli ha scritto un pezzo di storia. Manca si è dilungato descrivendo il ruolo de Su Componidori e della corsa alla stella. Dopo gli applausi di rito è stato il momento degli omaggi: Manca ha consegnato dei doni: Voglio fare un omaggio al direttore Sorgetti con il un libro dei nostri costumi che si usano nelle sagre, le processioni e anche nella sfilata che precede alla corsa alla stella della Sartiglia, spero possa rappresentare per Lei un ricordo della Sardegna.  A Leonardo Raponi, insieme alla miniatura della Sardegna è stata consegnata una pubblicazione delle carte geografiche antiche dell’isola. Leonardo con la voce rauca dell’emozione ha ringraziato tutti gli intervenuti per poi dire: E’ stata Teresa Fantasia ad incoraggiarmi a dipingere la Sartiglia: per me è molto importante avere realizzato questa mostra e averla dedicata a mia madre. Io dipingevo il carnevale di Venezia, non sapevo nulla della Sardegna: mamma è morta a 24 anni quando io ne avevo 3. Dopo di che mio padre che è di origine romana, mi portò in Argentina e mai mi ha parlato nè dell’Italia nè delle origini sarde di mia madre. Dalla Sardegna sono giunte le testimonianze scritte della presidente della Fondazione della Sartiglia, la dottoressa Angela Addis, sindaco di Oristano: E’ un grande onore per noi essere rappresentati nella terra d’Argentina: sono certa che l’importante produzione artistica di Leonardo Raponi saprà rappresentare la Sartiglia con i suoi colori e il suo fascino. Non son mancati i complimenti della delegazione che accompagnava al Assessore Manca e la moglie Paola Pili: da Ignazio BOI, Consigliere di Staff e Assistente dell’Assessore; Salvatorica ADDIS Direttrice del Servizio Emigrazione e Immigrazione; Daniele CASALE Addetto Stampa dell’Assessore; Giuseppe Dessì Ufficio di Presidenza della Consulta, ACLI; Serafina Mascia Vice Presidente FASI (Federazione Associazione dei Sardi in Italia) Tra i presenti molti  colleghi e amici del artista.

2 risposte a “LA MAGIA DEI COLORI NELL'ARTE DI LEONARDO RAPONI: LA MOSTRA SULLA "SARTIGLIA" DI ORISTANO COMMUOVE BUENOS AIRES”

  1. Caro Massimiliano grazie infinite di cuore per la pubblicazione , devo dire che venerdì 10 , ultimo giorno della mostra , sono tornata a visitarla accompagnata da un amico argentino che è ricercatore e studioso delle diverse culture tradizioni e folclore dei popoli profondi del mondo , tra i quali il Popolo Sardo, è rimasto talmente affascinato sia dei quadri che della Sartiglia inoltre il personale della UCES ha detto che tutta la gente che ha visitato la mostra coincideva nel dire che è la più bella mostra che hanno visto e questo a noi sardi ci deve riempire di orgoglio .
    un caro saluto a te e tutta la redazione Teresa

  2. SEÑORES EDITORES DE LA REVISTA TOTTUS IN PARI . LA NOTA QUE PUBLICARON EN REFERENCIA A LA MUESTRA DE LA SARTIGLIA DE ORISTANO ES EXPECTACULAR , YA NO ME QUEDAN PALABRAS PARA EXPRESAR MI AGRADECIMIENTO A TODAS LAS PERSONAS QUE ME BRINDAN SU APOYO EMPEZANDO POR MI ESPOSA LA QUE CON SU SACRIFICIO Y AMOR ME DA LAS ENERGIAS PARA PODER SEGUIR PINTANDO ,A MIS HIJOS Y NIETOS , A LA QUERIDISIMA AMIGA TERESA FANTASIA , ELLA FUE LA PERSONA QUE DESPERTO EN MI LA CURIOSIDAD DE SABER DE QUE SE TRATABA LA SARTIGLIA , CONTANDOME UN POCO LA HISORIA Y LUEGO ME PRVEYO DE MATERIAL FOTOGRAFICO , A LAS AUTORIDADES DE LA U.C.E.S UNIVERSIDAD DE CIENSIAS EMPRESARIALES Y SOCIALES DE BS ASPOR CONCEDERME LA SALA Y ALAS AUTORIDADES DE ITALIA CON EL SEÑOR ASESOR MANCA Y SU COMITIVA TAMBIEN AL SEÑOR CARLO ( CALICA ) FERRE AMIGO DEL CHE GUEVARA Y OTROS PARA MI FUE UNA MUESTRA MUY ESPECIAL PUESTO QUE SE LA DEDIQUE A MI QUERIDA MADRE ,,,,ME SENTI MUY HONRRADO Y FELIZ MUCHAS GRACIAS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *