POESIA: SU DOLORE DE ONZI RUGHE (DAL DOLORE DI OGNI CROCE)


di Cristoforo Puddu

Su dolore de onzi rughe
 
Su dolore de onzi rughe
abberit su coro a s’amore
e daet balia a s’ómine
chi punnat a s’Artu
coment’e rennu de gràssias.
 
Su dolore de onzi rughe
petit s’ispiritualidade
chi alléviat s’ànimu
in su pàsidu isfortzu
pro chircare a Deus.
 
Dae su dolore de sa rughe
brotat sa Pasca
de su Cristos biu
in pane eucarísticu
de bera carre e sàmbene.
 
Sa tzentralidade de sa rughe
suprat a s’umanidade tota
in caminos universales de veridades
in s’infinidu amore
de su donu Divinu ‘e Cristos.
 
Dal dolore di ogni croce
 
Il dolore di ogni croce
apre il cuore all’amore
e dà energia all’uomo
che aspira all’irraggiungibile
regno di grazia e redenzione.
 
Il dolore di ogni croce
è anelito di spiritualità
che rinfranca l’ànimo
proteso a innato sforzo
verso l’idea di Dio.
 
Dal dolore di ogni croce
scaturisce la Pasqua
del crocifisso risorto
nel pane eucaristico
di vera carne e sangue.
 
La centralità della croce
raggiunga l’umanità tutta
su sentieri di universali verità
imbevute nell’amore incondizionato
del dono Divino di Cristo.

Una risposta a “POESIA: SU DOLORE DE ONZI RUGHE (DAL DOLORE DI OGNI CROCE)”

  1. Bonas Pascas de isperantzia e resurretzione a minores e mannos, in ‘onzi cuntrada e continente. Aggiungo una piccola riflessione di un Grande dell’umanità:- Sulla terra c’è abbastanza cibo per soddisfare i bisogni di tutti, ma non per soddisfare l’ingordigia di pochi. I nostri pensieri, per quanto buoni, possono essere delle perle false, fintanto che non vengono trasformate in azioni. Sìì il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo. MAHATMA GANDHI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *