CON LA MORTE DI LUCA SANNA DI SAMUGHEO IN AFGHANISTAN, SALGONO A SETTE I MILITARI SARDI MORTI ALL'ESTERO

Gianmarco Manca, Mauro Gigli, Matteo Mureddu, Alessandro Pibiri, Silvio Olla e Samuele Utzeri
Gianmarco Manca, Mauro Gigli, Matteo Mureddu, Alessandro Pibiri, Silvio Olla e Samuele Utzeri

ricerca redazionale

Con la morte del caporalmaggiore Luca Sanna, 33 anni, di Samugheo (Oristano), caduto in Afghanistan, sale a sette il numero dei soldati sardi uccisi dal 2000 in missioni all’estero.

La prima vittima è stata il caporal maggiore del 151/o Reggimento Fanteria della Brigata “Sassari”, Samuele Utzeri, di Cagliari, morto in Kosovo il 2 aprile 2000 pochi giorni prima di compiere 20 anni, ucciso da un colpo di pistola partito accidentalmente dall’arma di ordinanza di un altro militare. Il 12 novembre 2003, nella strage di Nassiriya, muore in Iraq Silvio Olla, 32 anni, di Sant’Antioco (Cagliari), sottufficiale del 151/o Reggimento fanteria della “Sassari”.
Il 5 giugno 2006, sempre a Nassirya, muore il caporalmaggiore scelto Alessandro Pibiri, 26 anni, vittima di un attentato in cui rimasero feriti altri quattro militari sardi, tutti in forza al 152/o Reggimento Fanteria “Sassari” : il tenente Manuel Pilia, il primo caporalmaggiore Luca Daga, il primo caporalmaggiore Yari Contu e il caporalmaggiore scelto Fulvio Concas.
Il 17 settembre 2009, a Kabul, in Afghanistan, a seguito di un attacco suicida ad un convoglio diretto all’aeroporto, muore Matteo Mureddu, 26 anni, di Solarussa (Oristano), caporalmaggiore del 186/o Reggimento “Folgore”, insieme ad altri cinque parà italiani.
Il 28 luglio 2010, a Kabul, muore il primo maresciallo Mauro Gigli, 41 anni, di Sassari, in forza al 32/o Reggimento Genio Guastatori Alpini “Torino¯.
Il 9 ottobre 2010 muore Gianmarco Manca, 32 anni di Alghero (Sassari) ucciso con altri tre commilitoni del 7/o Reggimento della Brigata Julia a Farah, in Afghanistan.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *