SABATO 4 ALLE ORE 21, AL "SU NURAGHE" DI BIELLA, IL DOCUMENTARIO "GENT'ARRUBIA" DI DAVIDE MOCCI

Elisa Cuccuru
Elisa Cuccuru

di Battista Saiu ed Elisa Cuccuru

Gent’arrubia», fenicotteri rosa di Sardegna presentati a Biella
 

Sabato 4 dicembre, alle ore 21, nelle sale del “Punto Cagliari”, presso il Circolo Culturale Sardo Su Nuraghe di Biella, in via Galileo Galilei, 11, alle ore 21; in cartellone “Gent’arrubia”, un documentario del giovane regista cagliaritano Davide Mocci. Durata: 25 minuti. Ingresso libero.

Nuovo appuntamento con le lezione di cinema “per conoscere la Sardegna attraversao il film d’autore”. Anche in questo caso, la serata verrà illustrata da Sardi di seconda e di terza generazione, uomini e donne nati lontano dalla tera di origine. Il documentario offre una visione dettagliata di un avvenimento storico avvenuto nel 1993 in Sardegna. I Fenicotteri Rosa, motivati dalla grande siccità che ha interessato i loro abituali siti di riproduzione in Francia e in Spagna, per la prima volta si sono riprodotti in Italia, più precisamente nello stagno di Molentargius a Cagliari.

Il cortometraggio è stato realizzato con grande passione dal giovane operatore-regista Davide Mocci che ha avuto la possibilità di essere parte integrante della colonia per molti mesi. Dalle parate nuziali agli accoppiamenti, dalla costruzione dei nidi alla deposizione delle uova e dai circa trenta giorni di cova fino alla nascita dei piccoli fenicotteri.

Curati dagli attenti genitori nei primi giorni di vita, i piccoli crescono donando agli appassionati la gioia di assistere alla prima nidificazione in terra sarda.

Nei mesi successivi avviene la formazione della colonia dei nuovi nati che con coraggio si cimentano, sfidando il forte maestrale, nelle prove di volo. Dopo questa rapida fase di crescita avviene la migrazione che porterà i fenicotteri lontano dall’isola.

Battista Saiu

 

Elisa Cuccuru, nata a Biella da genitori di Pozzomaggiore

Sono nata a Biella nel 1974, da genitori di Pozzomaggiore (Sassari), paese piccolo ed accogliente nel Nord Sardegna, dove ho i più bei ricordi della mia infanzia con i nonni e gli zii materni. Ho frequentato la scuola dell’obbligo a Vallemosso, ex centro laniero, dove negli Anni ‘50 si era trasferito il papà insieme alla sua famiglia per cercare lavoro.

Dopo aver conseguito la maturità liceale presso l’Istituto Psico-pedagogico-sociale a Biella ho deciso di proseguire gli studi all’Università di Torino, laureandomi in Giurisprudenza nell’anno 2000. Successivamente mi sono iscritta al Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Biella, portando a compimento il praticantato forense.

Attualmente, dopo anni di collaborazione con il Comune di Biella sono entrata di ruolo quale istruttore amministrativo, presso il Settore Attività Economiche e Produttive.

Mi dedico nel tempo libero all’attività di volontariato con un gruppo di amici presso le Case di Riposo di Biella e dintorni (Occhieppo Inferiore, Gaglianico, Favaro), dove mi diletto nel canto e nel ballo allietando persone bisognose di un sorriso.

Amo la letteratura, l’arte e i viaggi; sono lettrice assidua di libri di psicologia.

Adoro la montagna per il trekking ma nei mesi estivi privilegio il mare… il mare della Sardegna dove, quando posso, mi rifugio per trascorrere delle lunghe e assolate giornate tra Bosa, Alghero e Stintino.

Elisa Cuccuru

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *