ANDREA MURA IL SOLITARIO VINCENTE: PRIMO CON LA SUA BARCA "VENTO DI SARDEGNA" ALLA ROUTE DU RHUM

Andrea Mura
Andrea Mura

ricerca redazionale

Andrea Mura ha vinto la sua sfida con l’Oceano. Dopo oltre 19 giorni di navigazione, ha concluso al timone di Vento di Sardegna la nona edizione della Route Du Rhum, la regata in solitario dalla Francia ai Caraibi. Lo skipper cagliaritano ha battuto il burrascoso Atlantico, ed è arrivato primo nella sua categoria. Un sogno che si è avverato al termine di una traversata massacrante, lunga 4000 miglia. E’ approdato nel porticciolo di Pointe à Pitre, isola di Guadalupa. Ad accoglierlo mamma Cenza, papà Sergio e alcuni componenti del team, come Paolino Cancedda che gli ha fornito il supporto tecnico a Saint Malò, alla partenza. Partito dalla Bretagna il 31 ottobre, Mura è subito balzato al comando della sua classe. Dopo le Azzorre ha scelto una rotta più a settentrione rispetto al gruppo, trovando una media di 180 miglia al giorno. A 1500 miglia dal traguardo per una burrasca l’Open 50 ha visto quasi esplodere il gennaker. Un inconveniente presto superato. Andrea Mura, aiutato dagli alisei, ha aumentato l’andatura a una media di 10-12 nodi. Nella sua scia il francese Coquelin, a oltre 200 miglia. “Le sarde”, il sardo, come l’anno soprannominato i giornali francesi, non è stato mai solo. Attraverso il sito della Route du Ruhm (85 imbarcazioni, suddivise in sei classi), lo hanno seguito in tanti. E su Facebook il profilo di Vento di Sardegna ha triplicato i fan.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *