A MIGGIANO IN PROVINCIA DI LEGGE, SARDEGNA PROTAGONISTA. ALLA FIERA HANNO PARTECIPATO CENTOMILA PERSONE

 

Il ministro Raffaele Fitto (a destra), in compagnia di Gianni Casu (al centro)
Il ministro Raffaele Fitto (a destra), in compagnia di Gianni Casu (al centro)

di Gianni Casu

Il padiglione Sardegna è stato il più visitato e apprezzato dai visitatori della Fiera che nell’edizione 2010 sono stati oltre 100.000. Possiamo archiviare questa manifestazione fatta dal C.P.T. F.A.S.I. di Carnate alla Fiera regionale di Miggiano (LE) distante 1160 KM Ca Carnate. Un altro successo ricevendo i complimenti da parte delle autorità e cittadini locali, dal Ministro Fitto, dagli operatori standisti sardi presenti, dalle aziende sarde che hanno collaborato inviandoci prodotti e materiali espositivi. Un grazie particolare per la riuscita della manifestazione lo dobbiamo alla Provincia dell’Ogliastra in particolare all’Assessore al Turismo Giampietro Murru per inviato alla Fiera il Gruppo Folk di Triei. Gruppo Folk che con i suoi costumi, le sue danze e suoni antichi è stato applaudissimo nelle sue esibizioni dentro il Padiglione Sardegna, ricevendo il massimo d’ammirazione, quando si è esibito nel palco ufficiale della Fiera assieme subito dopo l’esibizione di un gruppo pugliese Salentino. Dopo il gruppo Folk sardo si esibito un altro gruppo pugliese. La piazza gremita da migliaia di persone ha gradito quest’unione di spettacolo di due diverse etnie. Un ringraziamento particolare va inoltre a Gianni Simula titolare della fonte Acqua San Martino che gratuitamente e a proprie spese ci ha fatto avere sul posto 1400 bottiglie d’acqua che sono state distribuite gratuitamente ai bimbi delle scuole in visita al nostro Padiglione Sardegna, agli Alberghi e ristoranti e agli adulti che in fiera hanno gradito un bicchiere d’acqua fresca proveniente anch’essa dalla Sardegna. Per ultimo grazie a tutti gli enti di promozione turistica che accogliendo il nostro invito ci hanno inviato materiale da esporre e distribuire ai visitatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *