DELEGA RETTORALE PER LA FORMAZIONE DELLE COMUNITA’ SARDE: SOSTEGNO DELL’UNIVERSITA’ DI SASSARI PER I GIOVANI EMIGRATI

il professor Attilio Mastino, Rettore dell'Università di Sassari
il professor Attilio Mastino, Rettore dell'Università di Sassari

lettera dall’Università di Sassari ai circoli degli emigrati sardi

 

L’Università di Sassari, con decreto del Magnifico Rettore prof. Attilio Mastino, ha attivato una delega, affidata al prof. Antonio Delogu, docente della Facoltà di Lettere e Filosofia, per la Formazione culturale delle comunità sarde all’estero. Lo scopo che ci si propone è quello di mettere a disposizione delle Federazioni e dei Circoli sardi all’estero le risorse di docenti e ricercatori, di cui l’Ateneo sassarese dispone, per la formazione culturale, soprattutto dei giovani sardi emigrati di seconda e terza generazione, che stanno perdendo il legame con l’Italia e con l’isola per via della lingua. Senza dubbio è necessario un intervento culturale mirato a formarli per quanto riguarda non soltanto la lingua e la cultura italiane, ma anche la lingua e la cultura della loro Sardegna. Peraltro, il Piano triennale varato dalla Giunta Regionale a favore dei sardi emigrati all’estero contiene punti qualificanti per quanto pertiene alla organizzazione e alla realizzazione di progetti – in favore delle nuove generazioni di giovani sardi emigrati – mirati alla loro promozione culturale, necessaria o utile per attivare o rafforzare i legami di identità con l’Italia e la Sardegna.

In rapporto a ciò si fa presente che dal mese di Luglio l’Università sassarese ha istituito una Scuola di Lingua e cultura italiana per stranieri ad Alghero, a cui possono essere indirizzati i giovani sardi emigrati all’estero incentivandone la partecipazione tramite borse di studio, contributi per spese di soggiorno e viaggio, contributi per il pagamento della tassa di iscrizione. E di ciò, utilizzando le risorse del Piano Regionale triennale, potrebbero farsi cariche le Federazioni e i circoli.

Si fa, inoltre, presente che l’Università sassarese dà la piena disponibilità dei suoi docenti e ricercatori per l’attivazione di brevi corsi di formazione culturale (lingua, storia, letteratura, ecc.) nelle sedi delle Federazioni e dei circoli, anche i più lontani, sulla base della programmazione che ogni Federazione e ogni circolo può fare per utilizzare i Fondi regionali.

Si resta, pertanto, a disposizione di ogni informazione che verrà richiesta e per l’inizio di una collaborazione che reputiamo importante ai fini dei rapporti tra Università e Centri delle comunità sarde all’estero.

Antonio Delogu, Delegato Rettorale per le comunità sarde all’estero

Aldo Maria Morace, Preside della Facoltà di Lettere e Filosofia

per informazioni, segreteria@unisstral.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *