STAGNO DEL MOLENTARGIUS: DOPO CINQUE ANNI, TORNANO A NIDIFICARE I FENICOTTERI ROSA

fenicotteri
ricerca redazionale

I fenicotteri stanno tentando di nidificare nel parco di Molentargius, anche se in ritardo rispetto alla stagione riproduttiva usuale. Lo spettacolo affascinante delle loro parate nuziali è sotto gli occhi dei passanti. Probabilmente si sta ripetendo il «miracolo» del 1993, quando nacquero migliaia di pulcini a luglio, e non tra marzo e aprile, unico periodo dell’anno in cui, in genere, questi uccelli si accoppiano. Ora a Molentargius ce ne sono a migliaia: si corteggiano con le loro danze tipiche e costruiscono i nidi. Ma per farlo hanno bisogno di condizioni idonee: fango, livello di acqua costante e isolamento, quindi nessuno si deve avvicinare, altrimenti spiccano il volo e cercano altri siti. I fenicotteri non nidificano più nel sistema del Molentargius dal 2005 e per il primo anno nemmeno a Santa Gilla. Potrebbero, quindi, essere giunti da quello stagno per cercare di ripetere l’operazione della prima nidificazione locale. Da qualche settimana da viale Poetto e viale Colombo si possono vedere gli uccelli rosa seduti sul nido a poche centinaia di metri dalla strada. Quando nel ’93 nidificarono per la prima volta, alcune associazioni di volontariato garantirono la vigilanza, il monitoraggio e anche la fruizione del sito. Ora gli ambientalisti, che fanno il tifo per il ripetersi del lieto evento, stanno pensando a ripetere l’impegno che si era verificato il primo anno, con postazioni in grado di offrire la visuale con cannocchiali e binocoli. Allora ci si augurava che il Parco venisse istituito subito per difendere questi uccelli. Adesso il Parco c’è, monitoraggio e vigilanza dovrebbero essere assicurati e Cagliari potrebbe presto assistere alla nascita di centinaia di fenicotteri

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *