Addio Piazza Duomo! Si chiude un'epoca per il Centro Sociale Culturale Sardo di Milano

di Pierangela Abis

L’autunno è sempre foriero di nuove notizie e di interessanti progetti per il nuovo anno sociale e, si spera sempre, di migliori prospettive per la nostra organizzazione. Le buone notizie ci sono: Il Comune di Milano ci ha concesso di rimanere in via Ugo Foscolo fino alla scadenza del Contratto, ovvero fino al 31 Dicembre 2010. Abbiamo ottenuto il risultato che auspicavamo e per il quale abbiamo duramente lottato in questi ultimi tre anni. Ringraziamo tutti coloro che ci hanno aiutato. Ci sono però anche le brutte notizie o meglio le novità che spengono anticipatamente i nostri entusiasmi: MTV, che in questi anni ci ha aiutato a pagare l’oneroso affitto della sede, ha dato disdetta dell’accordo con decorrenza immediata, rispettando ovviamente il periodo di preavviso previsto dal contratto. Lasceremo dunque la sede storica di Via Ugo Foscolo 3, presumibilmente entro la fine dell’anno in corso, auspicando di trovare al più presto altri locali. Non verrà più trasmessa la diretta TRL dalle nostre sale e dal nostro balcone. La crisi ha comportato licenziamenti, cassa integrazione e mancati rinnovi di contratto e c’è andato di mezzo anche il nostro Centro o meglio la Sede. Questo significa infatti che il CSCS non può più permettersi di pagare, con le proprie esigue risorse, l’altissimo affitto. Abbiamo interessato immediatamente il Comune di Milano e abbiamo dato, a nostra volta, la disdetta del contratto di concessione, chiedendo contestualmente una sede alternativa, in zona raggiungibile dai mezzi pubblici, possibilmente dalla Metropolitana. Abbiamo incontrato il Capo di Gabinetto del sindaco, la Dott.ssa Rita Amabile che si è dimostrata disponibile ad individuare una sede per il Centro, ad un prezzo accessibile e adeguato ad una associazione no-profit come la nostra, ma la risposta non sarà a breve termine. Gli stabili attualmente disponibili sono in estrema periferia. Si chiude un’epoca, ed è un fatto gravissimo che un’associazione sia costretta ad andar via dalla sua sede storica per l’inacessibilità del canone di affitto. Ma ahimè, non c’è tempo per i rimpianti, anche se, ognuno di noi, ha vissuto un pezzo di vita in quella sede che ha segnato una svolta storica per l’associazionismo sardo a Milano. Bisogna guardare avanti e cercare di dare una mano al Centro che deve continuare la sua attività. Abbiamo avuto un ruolo da protagonisti nella storia dell’emigrazione e quindi nella storia della Sardegna, di aver portato e di portare ancora avanti tante battaglie sociali, di continuare a sensibilizzare l’opinione pubblica per la talassemia, per gli incendi e per gli altri problemi che lacerano la nostra isola. Pensiamo alle conquiste che abbiamo fatto in questi anni in tema di continuità territoriale, alle azioni di solidarietà che abbiamo promosso, aiutando tantissime persone, al ruolo importantissimo che svolgiamo nella città di Milano (non solo per i sardi), non sottovalutiamo il valore, il potere contrattuale sempre più forte che potremo avere se saremo ancor più numerosi!! Siamo uno dei 70 Circoli italiani e siamo parte dei 18mila tesserati. Da oltre 40 anni siamo coinvolti nelle decisioni importanti della nostra Regione e nelle leggi che ci riguardano, come la legge regionale 7/91 che regolamenta la nostra attività. Assistere a conferenze e incontri organizzati dai vari settori: Archeologia – Arti visive – Letteratura – Musica – Poesia – Convegni – con importanti relatori ed esperti di settore. Avere informazioni, scambiare opinioni, discutere, relazionarsi con diverse persone Partecipare ad eventi culturali organizzati dal nostro e da altri Circoli in diversi paesi e città in Italia e all’Estero Partecipare ad eventi sociali come le cene natalizie, le feste, le manifestazioni di solidarietà. Usufruire della Biblioteca dotata di un vasto numero di testi di vecchia e recente pubblicazione. Usufruire del servizio di biglietteria marittima ed aerea, degli sconti riservati ai soci, attraverso l’Agenzia di Viaggi FASI. Conoscere e approfondire la conoscenza della Sardegna in tutti i suoi ambiti, socioeconomici e culturali, avendo, nel contempo, l’opportunità di conoscere meglio la città di Milano, la sua storia, la sua cultura, le sue tradizioni attraverso visite guidate, mostre ed anche la collaborazione e interazione di altre realtà associative e istituzionali. Partecipare, condividere e allargare le nostre conoscenze, i nostri saperi, evadere dalla quotidianità, ridere, scherzare, divertirsi tutti insieme nella nostra sede a Milano ed anche altrove. Abbiamo ritenuto opportuno ed indispensabile convocare un’Assemblea straordinaria dei Soci e abbiamo parlato insieme della sede, delle prospettive e della riorganizzazione di tutta l’attività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *