Legambiente e le città più ecosostenibili d'Italia: Bene Cagliari che è fra le prime 30

ricerca redazionale

 

E’ Verbania la città più ecosostenibile d’Italia. Lo dice il sedicesimo rapporto di ‘Ecosistema urbano’, l’indagine condotta da Legambiente e Ambiente Italia. Il centro del Lago Maggiore raccoglie il testimone di Belluno che aveva vinto le due edizioni precedenti. Tra le prime dieci città ci sono nove centri del nord. Sono Verbania, Belluno, Parma, Bolzano, Siena, Trento, a pari merito con Savona, La Spezia, Bologna, Gorizia.  Malissimo il sud con Catania che si colloca all’ultimo posto. Tra le prime trenta, nella lista stilata dal rapporto di Legambiente, si collocano otto città del Centro e, in questa fascia, sud e isole sono rappresentate dalla sola Cagliari, al ventinovesimo posto. Sopra la media italiana il sud piazza anche Salerno (34esima, Campobasso 39esima, Potenza 40esima, Matera 42esima, Chieti 43esima, Sassari 49esima). Non mancano eccellenze nelle singole classifiche: Matera risulta prima per consumi elettrici domestici ridotti, basse quantità di ossido d’azoto nell’aria e di rifiuti prodotti. Sconfortanti risultati per la Sicilia che ha sei città nelle ultime dieci: Messina, Enna, Trapani, Caltanisetta, Agrigento e Catania.  Frosinone, che lo scorso anno era ultima in assoluto, quest’anno è quart’ultima (centesima) e ha il peggior piazzamento delle città del Centro, mentre l’ultima del nord è Imperia. Milano, tra le quattro aree metropolitane (insieme a Roma, Torino e Napoli), è quella che si colloca più in alto (46esimo posto). Il capoluogo lombardo cresce positivamente per la qualità dei trasporti pubblici, i consumi idrici, elettrici e il carburante. Roma si colloca al 62esimo posto, Torino al 77esimo, Napoli all’89esimo posto con il peggior piazzamento tra i capoluoghi campani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *