Convegni e folklore isolano alle "Giornate Sarde" del circolo "Quattro Mori" di Ostia

di Massimiliano Perlato (nella foto Maria Luisa Congiu)

 

Per il settimo anno consecutivo, il circolo "Quattro Mori" di Ostia, ha organizzato "Le giornate sarde". Una tre giorni che si è svolta presso il Piazzale dell’Hotel Litus. Si è cominciato venerdì 23 ottobre con l’apertura degli stands di artigianato sardo. Di particolare rilevanza la mostra del pane di Anna Rita Fadda di Settimo San Pietro in provincia di Cagliari. Si è creato una sorta di museo del grano con la dimostrazione pratica del percorso del pane: dalla macinazione alla setacciatura e alla lavorazione finale. Ha fatto seguito di conseguenza, una conferenza denominata "Pane, pasta e zafferano" con le relazioni di Claudia Melis, responsabile scientifica "Museo del Grano – Studi ricerche ed esperienze"; della professoressa Graziella Pisu "grano e pane lunga storia di fatica e amore"; del dottor Fausto Caboni. La serata della prima giornata si è conclusa con l’esibizione del gruppo folk di Abbasanta e con la gara poetica a cui hanno partecipato Mario Masala, Bruno Agus e Giuseppe Porcu. Di rilievo per la giornata di sabato 24, la conferenza dedicata a San Giorgio, "un vescovo errante nella Sardegna dell’anno mille" a cura del dottor Mario Antonio Cubeddu, presidente della Fondazione San Giorgio Vescovo. Ha fatto seguito, la proiezione del documentario "Santu Jorgi, su mori" per la regia di Simone Contu con il coordinamento della dottoressa Maria Antonietta Schirru.  Serata con l’esibizione dei gruppi folk di Abbasanta e Suelli  e i tenores "Cunsertu Santu Torpè". Chiusura con il concerto di Maria Luisa Congiu. L’atto conclusivo della tre giorni si è  avuto con la cerimonia della Santa Messa nella Chiesa "Regina Pacis" di Ostia, celebrata da Monsignor Candido Cubeddu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *