Dopo le vacanze in Sardegna si scelgono i prodotti tipici come souvenir

ricerca redazionale

Sapori di Sardegna in valigia. Pecorino, pane carasau, salsicce e – soprattutto se si viaggia in nave – vino e olio. L’agroalimentare, tipico e di qualità, si conferma tra i souvenir più graditi. Una tendenza che accomuna tutto il Bel Paese, come emerge dal sondaggio proposto sul sito ww.coldiretti.it. Il 58% delle risposte indica, come ricordo delle vacanze, un prodotto agraolimentare del territorio visitato. «La tendenza a fare spese utili ha favorito», sottolinea la Coldiretti, «l’acquisto come ricordo nei luoghi di vacanza dei prodotti alimentari tipici da consumare a casa o da regalare a parenti e amici. Dalla mozzarella di bufala in Campania al formaggio Asiago in Veneto, dal pecorino della Sardegna al prosciutto San Daniele nelle montagne del Friuli, dal vino Barolo del Piemonte alla Fontina in Valle d’Aosta, dal limoncello campano al Caciocavallo del Molise». Una tendenza in rapido sviluppo favorita, dice la Coldiretti, «dal moltiplicarsi delle occasioni di valorizzazione dei prodotti locali, con percorsi, città del gusto, feste e sagre». Un turismo, quello enogastronomico, che vale 5 miliardi e si conferma motore della vacanza Made in Italy. Un Paese, unico al mondo, che offre 182 denominazioni tutelate dall’Unione Europea (6 sono sarde) e 4.471 specialità tradizionali censite dalle regioni (170 nell’Isola), mentre sono 477 i vini a denominazione di origine controllata (Doc), controllata e garantita (Docg) e a indicazione geografica tipica, 35 figli del vigneto sardo. Il prodotto tipico locale, ricorda ancora Coldiretti, piace anche agli stranieri. Si evidenzia che a mantenere vivo il ricordo dell’Italia per quasi uno straniero su due sono proprio il cibo e il vino Made in Italy. I più attratti sono, nell’ordine, gli svedesi (70%) e gli americani (58%). Il gradimento è più basso per cinesi (31%) e russi (28%), che preferiscono i prodotti della moda. I formaggi sardi sono certamente i prodotti più amati dai turisti a caccia di un gustoso souvenir. Molto apprezzati anche mirto, bottarga, pane carasau, salumi. Le scelte sono spesso condizionate dal sistema con cui si viaggia, aereo piuttosto che traghetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *