I dati sulle imprese sarde dell'osservatorio economico: la regina è sempre la Saras

ricerca redazionale

L’Eldorado è a Sarroch, ma il triangolo delle aziende col maggior fatturato regionale unisce Portoscuso -Olbia – cittadella Saras. Niente di nuovo sul fronte dell’economia sarda. Il primo posto della classifica delle imprese – guida per fatturato nel 2007 è occupato saldamente dalla Saras dei Moratti con 6 miliardi 663 milioni 671mila euro, seguita a distanza siderale da Arcola Petrolifera, Alcoa, Sarlux, Portovesme e Meridiana. Il volume "Le imprese guida in Sardegna", presentato a Cagliari, è un prezioso squarcio di luce – articolato in 191 pagine di testo grafici e tabelle – su una parte del mondo economico isolano. Le graduatorie per fatturato, valore aggiunto e per eccellenza della gestione d’impresa fanno intravedere in controluce vita e dinamismi aziendali. Per la settima volta l’Osservatorio Economico della Sardegna manda alle stampe questo lavoro, che rappresenta un prezioso termine di paragone per una anamnesi approfondita delle imprese sarde. Nel 2007, va ricordato, la crisi finanziaria mondiale era ancora di là da venire: «Solo negli ultimi mesi dell’anno alcune imprese hanno cominciato ad accusare le avvisaglie di una possibile tempesta», hanno detto gli autori della ricerca, Vincenzo Certo, Antonella De Arca e Francesca Spada. I numeri testimoniano il benessere delle prime 100 aziende eccellenti, con una crescita individuale pari al 4,8%, inferiore di un punto percentuale rispetto a quanto registrato nel 2006. Anche il valore aggiunto registra un trend positivo del 9,1%, addirittura del 18,8% nel comparto delle costruzioni. Tra le prime dieci posizioni nella graduatoria regionale per fatturato si trovano due imprese del comparto petrolifero ed energetico (Saras e Arcola), tre aziende del settore commerciale all’ingrosso (Isa Villacidro, IVI Petrolifera, C.S.&D), due società metallurgiche (Alcoa Trasformazioni, e Portovesme), una di telecomunicazioni (Tiscali Italia), una del settore energia elettrica e gas (Sarlux), una dei trasporti (Meridiana). Nella classifica per valore aggiunto all’ottavo posto anche il Cagliari calcio, al sesto Abbanoa, al quattordicesimo l’Arst. Per quanto riguarda le imprese eccellenti tra le prime, con produzione superiore a cinque milioni di euro, troviamo una società del comparto ristorazione (Gigioser srl), una che si occupa di pulizia della aree marittime e portuali (Sinergest Olbia Spa), ancora Saras Spa e una azienda del comparto marmi e lapidei (In.ma.sa Srl di Orosei). La classifica regionale per fatturato fotografa il dinamismo economico dei vari territori. Delle prime cento in graduatoria, infatti, ben 39 si trovano in provincia di Cagliari, 19 in Gallura, 17 nel Sassarese, 8 in provincia di Oristano, sette nel Sulcis-Iglesiente, sei nel Medio Campidano, tre nel Nuorese, e solamente una ha sede provincia dell’Ogliastra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *