La due giorni de "Sa Oghe de su Coro": il 25 a Milano (Villa Pallavicini), il 27 a Gaggiano

ci riferisce Sergio Portas

 

Giovedì 25 Giugno presso la Villa Pallavicini, via Meucci 3 Milano, per una serata musicale assolutamente originale e unica nel suo genere.

Apriranno un duo, Marcello Mea e Loredana Leo che normalmente si esibiscono negli "A Sgrasciu" e che hanno un DNA i cui nucleotidi intrecciano un’elica di canti polivocali, stornellate, serenate e pizziche salentine.

Pezzo forte della serata il coro sardo diretto da Pino Martini Obinu:" Sa Oghe de su Coro". Nato circa due anni fa su iniziativa di Bianca Fadda, Angela Masala e Francesca Murtas, porta avanti una ricerca musicale che mira ad approfondire il vasto e affascinante repertorio della musica sarda. Venti elementi (non tutti sardi)che si dedicano allo studio e alla riproposizione della vocalità etnica in generale e sarda in particolare, avendo come riferimenti espressivi non tanto la polifonia classica quanto le modalità armoniche e timbriche del canto e della musica sarda nelle sue diversità linguistiche e geografiche.

Altri graditi ospiti, con le loro chitarre e le loro voci, Antonio Meloni e Natalino Minchillo che nei "Jurnatèr" dal 2006 contribuiscono a comporre un collettivo artistico di canti e musica folk. Riferimento primario è il repertorio di canzoni del massimo cantastorie pugliese Matteo Salvatore che in oltre cinquant’anni di attività ha dato alla Puglia e al Sud d’Italia tutto, uno straordinario contributo musicale, vocale, linguistico e tematico, unico per quantità, qualità e tipologia. Nell’occasione accompagnati da Pino Martini Obinu al basso, Eros Suà alla chitarra, Angelo Maffezzoli ai flauti e Marcello Mea al mandolino.

Per chi lo desidera è possibile cenare ma occorre prenotare        tel.02 2565 752 la cena sarà alle 19.30 perché alle 21.30 iniziano i concerti

La via Meucci è in fondo a viale Padova dove si incrocia con il naviglio Martesana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *