Il 30 maggio la presentazione della Fondazione "Faustino Onnis" a Selargius

di Cristoforo Puddu

 

 

Versi animati da un senso profondo di umanità hanno sempre caratterizzato la lirica dell’autodidatta e "illetterato" (così amava definirsi) poeta e studioso della limba Faustino Onnis, che in modo fecondo concentrò, rispettivamente, nel volume poetico PERDAS (Dolianova, Grafica Parteolla,1993) e nell’appassionato lavoro del GLOSSARIU SARDU-CAMPIDANESU (Dolianova, Grafica Parteolla, 1996). Nato a San Gavino Monreale nel 1925, orfano fin dalla tenera età, s’ingegnò in mille lavori. A soli 16 anni, durante una manifestazione di protesta a Cagliari, fu arrestato e…..  condannato a morte per antifascismo! Coltivò fin da giovane la poesia e "seppe compiere un percorso di maturazione che lo portò da quella improvvisata alle forme espressive più moderne". Presenza qualificata nei premi letterari (nel 1988 vinse il "Città Ozieri" con Deo puru), collaborò a svariate pubblicazioni e fu redattore de S’Ischiglia, mitica rivista fondata dal bonorvese  Anzeleddu Dettori e edita da Gianni Trois nella seconda "rinascita" degli anni ’80. Ora la sua Selargius (Ceraxus), dove scomparve nel 2001 e allevò la sua numerosa famiglia con il sostegno della minuta e forte Signora Carmina, lo ricorda  in modo originale e imperituro con la costituzione della Fondazione Faustino Onnis Onlus. Secondo il desiderio della famiglia Onnis e dell’Amministrazione Comunale di Selargius, la Fondazione si propone "di valorizzare l’opera del poeta, di diffondere i valori e la memoria della sua opera e di promuovere le diverse forme di espressione artistica e culturale soprattutto tra i giovani". Tra gli enti fondatori e patrocinatori figurano il Comune di Selargius, la famiglia Onnis e le Università di Cagliari e Sassari. Il comitato tecnico scientifico è composto da Giulio Angioni, Gavino Maieli, Giulio Paulis, Vincenzo Pisanu, Francesco Sonis e Maurizio Virdis. La presentazione pubblica della Fondazione si terrà sabato 30 maggio, nella sala consiliare del Comune di Selargius, con interventi, contributi scientifici, culturali, artistici e ricordi-testimonianze di Faustino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *