Il circolo sardo di Rignano Flaminio (Roma) è intitolato ad Andrea Parodi

di Claudia Giuseppetti

È come se la Sardegna si fosse trasferita all’improvviso in questo ridente paese dell’alto Lazio, Rignano Flaminio, dove una buona percentuale di abitanti sono sardi o di origine sarda e desiderano mantenere vivi usi e costumi della loro isola. Nove anni di applausi, di eventi, di manifestazioni, di balli e di canti, per far conoscere le tradizioni e la cultura della Sardegna, in un paese che di questa magica terra ha tanto da dire e da raccontare. Incontri e manifestazioni che sono sfociati prima nella costituzione del circolo "Is Launeddas" e ora nel cambiamento del nome e la intitolazione al compianto e amatissimo Andrea Parodi. Per fare una piccola cronistoria del circolo bisogna ricordare che la prima festa risale al 1999, la partecipazione dei cittadini fu numerosa e furono entusiasti nel degustare i nostri piatti tipici e di sentire dal vivo per la prima volta la nostra musica e vedere i nostri balli. Si decise quindi di dare continuità alle manifestazioni e venne costituito il circolo "Is Launeddas" con la finalità di contribuire a tenere vive le tradizioni, la musica e la cultura della Sardegna. Il primo presidente del circolo è stato Giorgio Serrenti di Sant’Antioco, sostituito nel 2003 da Raimondo Cau di Atzara che, avvalendosi dell’aiuto di nuovi collaboratori riuscì a organizzare importanti manifestazioni, prima fra tutte quella della partecipazione di Andrea Parodi insieme ai Tenores di Neoneli e Orlando Mascia. Nel 2007 uscendo da un periodo di incomprensioni e di inattività si è deciso di portare forze nuove e nuove idee all’interno del circolo. La soluzione fu rapida e, anche se per il circolo voleva dire ripartire da capo, fu facile mettere tutti d’accordo. Il 2 febbraio del 2008 è stato chiamato a esibirsi sul palco del teatro di Rignano Flaminio Alberto Sanna. Al termine della sua applauditissima esibizione con la chitarra, è salito sul palco il presidente del circolo, Pierangelo Cadoni di Fluminimaggiore, che ha annunciato ai soci che l’associazione aveva deciso di cambiare il simbolo e il nome in quello di Circolo Culturale Sardo Andrea Parodi. In modo unanime – ha spiegato Cadoni – riteniamo che questo sia il modo migliore per ricordare Andrea Parodi, che con tanta determinazione ha sempre mantenuto alta la bandiera della Sardegna con le sue canzoni, i suoi racconti, il suo sorriso e la forza che non sono mai venute a mancare neanche durante la malattia. L’inaugurazione del circolo è avvenuta al teatro Paladino di Rignano Flaminio il 17 febbraio 2008 con il patrocinio del Comune. Per l’occasione protagonisti della serata sono stati i Tazenda, accolti calorosamente da tutti i presenti ed emozionati hanno regalato al pubblico una serata di musica e ricordi. Tra i presenti oltre alle autorità comunali. Nel frattempo i soci del circolo sono diventati oltre 250 di cui ben i quattro quinti sono sardi o figli di sardi. Dal 13 al 15 giugno 2008 in occasione dell’8ª manifestazione dell’"Isola Sarda" la musica e la cultura della Sardegna sono state le protagoniste di tre serate realizzate grazie al contributo dell’amministrazione comunale di Rignano Flaminio e al Circolo Culturale Sardo "Andrea Parodi".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *