Per la prima volta il Festival di Sanremo, "canta" in sardo: vince il giovane Marco Carta

di Massimiliano Perlato

E’ Marco Carta, con il brano "La forza mia", il vincitore della 59esima edizione del Festival di Sanremo. E’ il primo sardo nella storia del Festival a trionfare al Teatro Ariston. Idolo di molti giovanissimi, ha sbaragliato la concorrenza. Ha battuto in finale Povia (secondo) e Sal Da Vinci (terzo). Il sogno di Carta è diventato realtà: è la voce più giovane nella sezione Big del festival di Sanremo. Il cantante cagliaritano di Pirri è salito sul palco dell’Ariston con il brano scritto e prodotto da Paolo Carta, compagno della cantante Laura Pausini. La partecipazione al Festival arriva dopo la vittoria nel 2008 del programma televisivo Amici su Canale 5.  Ad accompagnarlo nella serata dei duetti del venerdì sono stati i Tazenda con il brano presentato in buona parte in sardo. "La forza mia" è anche il titolo del primo album di inediti. Nato a Cagliari nel 1985, Marco affina il suo talento vocale attraverso le prime esibizioni come solista in live-pub e cerimonie private, conquistando alcuni premi e critiche lusinghiere. Dopo l’Istituto Professionale per Elettrotecnici, lavora come parrucchiere nel salone della zia: i guadagni vengono investiti in biglietti d’aereo per volare a Roma a fare provini. Il 20 ottobre 2007 finalmente viene ammesso nel cast di Amici. Marco supera gli ostacoli dimostrando di avere oltre al talento artistico, anche forza e sensibilità sul piano umano. Alla fine è un trionfo. Il 16 aprile 2008 vince la finale con il 75% delle preferenze. Si aggiudica anche il premio internazionale "What’s Up" come miglior artista dell’anno e viene invitato come ospite d’onore ai Wind Music Awards.  Marco Carta è arrivato a Sanremo con un brano che è se ci si pensa bene un po’ la metafora della sua parabola artistica, «La forza mia». È arrivato quasi in punta di piedi e ha preso possesso di quel palco da star già matura. Contro tutto e tutti. Nessuno aveva previsto una escalation di questo livello. Eppure è andato fortissimo sin dalle prime votazioni. È schizzato in alto inesorabilmente spinto sull’onda alta del successo dal suo mare di fans che lo sostiene e che lui ama di un amore fortissimo. Il primo pensiero è per sua madre in cielo e per la Sardegna che lo ha sempre sostenuto e che spera di ripagare con album musicali sempre di qualità.  E adesso il futuro. Il primo progetto «è quello di promuovere l’album e preparare il prossimo tour in giro per l’Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *