L'ultimo saluto ad un caro amico: ciao Giulio!

gli amici del circolo AMIS di Cinisello Balsamo

 

Scrivere a caldo di fronte ad avvenimenti negativi è sempre difficile. Specialmente, quando queste situazioni colpiscono le persone che ti sono vicine. Giulio Loddo, ci ha lasciato. Sconfitto da un male incurabile che repentinamente lo ha portato via ai suoi affetti. Il caro Giulio lascia le sue due famiglie: quella privata composta dalla moglie Agnese  e dal figlio Alessandro.  E lascia quell’altra grande famiglia a cui noi tutti apparteniamo: quella del circolo degli emigrati sardi di Cinisello Balsamo. Ed è di quest’ultima famiglia che ho la necessità di parlare. Non è mio diritto intaccare il dolore che accompagna la perdita di Giulio della moglie e del figlio. Parlare di cosa fosse Giulio per il circolo AMIS è più semplice e doveroso.  Era uno di quei personaggi tutto fare che è nato con le associazioni dei sardi emigrati negli anni settanta. Sempre pronto a collaborare pur evitando di entrare nei quadri dirigenziali che contano. Era il classico braccio che nelle associazioni di volontariato hanno una valenza fondamentale.  Lo si vedeva addobbare il salone per una festa, andare a fare la spesa per un pranzo, a prelevare un ospite per una conferenza all’aeroporto o in albergo, prodigarsi per la pulizia del salone e del giardino. Scattare fotografie. Ecco, la fotografia era una sua passione: scattava, scattava e raccoglieva le immagini più significative delle manifestazioni in quadretti che ora adornano i corridoi dell’associazione. E poi con il suo carattere sempre gioviale, a cui non mancava mai la battuta quasi in stile british, trasmetteva simpatia e affetto a tutti coloro che lo conoscevano. E ora lascia a tutte queste persone un vuoto profondo. Una tristezza d’animo che fa riflettere di come sia crudele, a volte, la vita. Ci mancherà il caro Giulio. Ci mancherà tantissimo e vivrà per sempre nei cuori di tutti i soci del circolo AMIS ed entrerà a far parte della storia di questo circolo che oggi è alle soglie dei 40 anni e che da 40 anni Giulio Loddo frequentava.

Un caro saluto Giulio, da tutti noi.

 

6 risposte a “L'ultimo saluto ad un caro amico: ciao Giulio!”

  1. Sentitamente partecipiamo al vostro dolore, la venuta a mancare del vostro socio, ma anche nostro amico fraterno Giulio, lo ricordiamo con stima per il suo impegno disponibilità cordialità soprattutto con gli ospiti del vostro circolo. Porgiamole nostre condoglianze a voi e famiglia Loddo. Per il Direttivo il presidente Franco Saddi

  2. Profondamente commosso e dispiaciuto, invio alla famiglia di Giulio e agli amici del circolo di Cinisello sentite condoglianze, anche a nome degli altri dirigenti e soci del circolo sardo S’emigradu di Vigevano.

  3. E’ davvero triste .. rendersi conto che persone che ti hanno accompagnato se pur per brevi momenti nelle vita.. non ci sono più. Vedi una foto ricolleghi, pensi .. metti a fuoco.. non c’è più .

    Molte volte siamo troppo impegnati a non perdere il ritmo di questa danza chiamata vita… che non ci rendiamo conto che stiamo ballando da soli..

    Giulio e Agnese non lo erano e non lo sono di sicuro perchè quella grande Famiglia, talvolta un po’ rumorosa, (talvolta … ) chiamata AMIS … è lì pronta a restituire affetto a chi gli ha dedicato forse una vita.

    Perdere volutamente o no la fisicità e la quotidianeità con qualcuno ti porta … a sentire meno tristezza, ad un distacco fisiologico che impermea le tue emozioni, forse ecco il perchè della lucidità delle mie parole.

    Volevo anche io ricordare Giulio, abbracciare Agnese, e tuti Voi , perchè anche se in ballo da sola .. ricordo tutti Voi..

    Tiziana

  4. ADIOSU A GIULIO LODDO

    Oje die amargura

    saludamus s’amicu

    su coro est in tristura

    ca it de animu riccu

    de generosidade

    de amore e passenzia

    commente amicu e frade

    nos mancat sa presenzia

    Alessandro e Agnese

    los lassas in anneu

    ma in su chelu sese

    o caru amicu meu

    sos socios tottu cantos

    cun su coro in rezelu

    cun dolore cun ciantos

    consolalos dae chelu

    a parentes e amicos

    torra allegria e gosu

    tottimparis unios

    ti namus adiosu

  5. Un grazie di cuore a tutti i soci del circolo e a tutti quelli che grazie al circolo hanno conosciuto Giulio. Un grazie di cuore per l’affetto e la stima che abbiamo ricevuto per l’ultimo addio a Giulio e non solo. Un grazie per quello che il circolo ha dato a Giulio,sicuramente Lui ve ne sarà sempre grato. Con affetto

  6. No, Caro Giulio. Sei tornato alla Casa Del Padre. Te ne sei andato da questa terra ma, non te ne sei andato da me. Ogni cosa contenuta in ogni centimetro quadrato di spazio della sede – da un ciuffo di erba del prato appena tagliato ad arte da te… alle tovaglie da ripiegare con cura meticolosa per non farle rovinare… ; ogni persona o socio o amico – che sia frequentatore assiduo o saltuario – che incrocio frequentando il circolo; ogni manifestazione – sia ludica che culturale e piene di emozioni che ci aiutano a capire sempre di più la Sardegna ed il Suo Popolo; ogni momento della vita del circolo AMIS, sono lì a farmi ricordare della Tua Esistenza. No Caro Giulio, da me non te ne sei andato e resterai sempre nella mia mente. michele musci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *