SARDI D'AUSTRALIA: (3) un documento per conoscerli

di Cristina Marras

 

È già stato scritto tanto dei Sardi partiti per stabilirsi altrove e tanto si è detto delle ragioni di una scelta, della necessità di un viaggio. Ancora poco però si sa delle storie dei Sardi emigrati nel Continente più antico, quella specie di Sardegna mille volte più grande che è l’Australia, la quale, proprio come la nostra Sardegna, è dura da domare e impossibile da dimenticare. La voglia di conoscere queste storie non poteva che nascere direttamente dai Sardi che vivono in Australia, per la precisione dai soci della Sardinian Cultural Association dello Stato Victoria, i quali, insieme all’ "Italian Australian Institute" dell’Università La Trobe di Melbourne, hanno lanciato un progetto di ricerca sulla loro emigrazione e presenza in quella terra. "Una ricerca che ha come finalità la stesura di un documento che delinei la presenza dell’emigrazione sarda nel Victoria, primo passo verso la realizzazione di una Storia della presenza delle collettività sarde in Australia" come ha sottolineato il Prof. Piero Genovesi, direttore dell’Italian Australian Institute, durante la presentazione del progetto. "Nonostante la lunga gestazione, durata quasi tre anni, alla ricerca di finanziamenti, siamo tutti estremamente soddisfatti – spiega Paul Lostia, presidente della Sardinian Cultural Association del Victoria – per come il progetto si è evoluto e non ci limiteremo a raccontare solo le storie di dolore e sacrifici ma racconteremo anche le storie dei tanti Sardi che qui nel Victoria hanno trovato il successo e la realizzazione dei propri desideri, facendo il possibile per rintracciare anche coloro che non hanno rapporti con la nostra Associazione". L’incarico della ricerca è stato dato al vincitore della borsa di studio "Australian Sardinian Scholarship", Saverio Minutolo, giornalista e ricercatore residente da anni in Australia ma quasi sardo d’adozione avendo sposato una sarda e avendo vissuto a Cagliari per alcuni anni. La ricerca comincia cercando di stabilire il numero dei Sardi emigrati nel Victoria partendo dai dati ufficiali esistenti (il Rapporto Migrantes- Italiani nel mondo 2007 parla di 1.251 persone iscritte alle varie anagrafi AIRE della Sardegna), tornando poi indietro nel tempo a cercare di ricostruire una mappa della presenza sarda. A questa prima fase seguirà il vero e proprio studio storico sui documenti e la bibliografia disponibile, per provare a dare una cornice storica e scientificamente attendibile alle testimonianze raccolte e dare così una risposta ad alcune domande: perché emigrare così lontano? Perché stabilirsi dall’altra parte del mondo accettando distacchi dolorosi, assenze decennali dalla propria terra, il rischio enorme di una perdita della propria identità? Cosa hanno di diverso, se ce l’hanno, i Sardi d’Australia da quelli emigrati in altri paesi? E chi furono i primi ad andare a lavorare laggiù? Risposte che i promotori della ricerca vorrebbero raccogliere poi in una pubblicazione. Intanto Saverio Minutolo ha iniziato a scoprire le prime tracce: 66 emigrati Sardi registrati tra il 1876 e il 1925 in Oceania, molti provenienti da Bolotana, e un certo Carlo Cossu vice-console del Regno di Sardegna arrivato a Melbourne nel lontano 1866. Magari non un emigrante classico, ma pur sempre un sardo alla scoperta del Nuovo Continente.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *