“CON LA SARDEGNA NEL CUORE” COLPISCE AL CUORE CIAMPINO (ROMA), PER LA NONA VOLTA (PLAUSO ALL’ASSOCIAZIONE GRAZIA DELEDDA)

di BARBARA REGINA

Se lo scopo era condividere e far conoscere la Sardegna, fare “comunità” tra conterranei sardi lontani da

casa e il paese che li accoglie, lo scopo è stato ampiamente raggiunto.

Il bilancio della nona edizione di “Con la Sardegna nel Cuore”, realizzato dall’A.P.S. Grazia Deledda di Ciampino, con l’impegno appassionato del presidente, Pierluigi Frigau e del suo direttivo, è senza dubbio molto positivo.

L’evento è stato molto partecipato, nonostante le minacce del meteo, e ha permesso a tanti di ammirare, oltre a spettacoli musicali e presentazioni, persino a una classica sfilata per le strade dei costumi e delle maschere sarde, come nella migliore tradizione delle feste patronali dell’isola, dove le vie dei paesi si colorano dei bellissimi ricami di “fardette” e “muccadores” (gonne e fazzoletti copricapo) e si riempiono dei suoni tipici di organetti e launeddas. Gli sguardi rapiti dei ciampinesi e la palpabile emozione davanti allo spettacolo del gruppo folk “Campidanesas” e delle “Maschere di Gadoni” sono stati il segno tangibile della bella figura che la Regione Sardegna fa quando mostra la sua identità al resto del “continente”. Non stupisce che negli occhi di qualche sardo presente sia scesa una lacrima di commozione nel vedere questo corteo.

Una menzione particolare va all’offerta culturale dell’evento: ha riscosso molti consensi la mostra della muralista Michela Casula, i cui grandissimi e bei dipinti sono presenti in moltissimi paesi sardi, mentre si conferma toccante il lavoro teatrale, con l’opera “L’uomo che sognava gli struzzi”, di Fabrizio Passerotti, artista che si dedica da anni a raccontare particolari storie dell’isola, e che è alla seconda partecipazione con l’Associazione Grazia Deledda.

Non è ovviamente mancata la ricchezza eno-gastronomica: stand venuti direttamente dalla Sardegna, con i più conosciuti prodotti tipici, formaggi e vini, ma anche gioielli in filigrana, le fedi sarde, “su coccu” in ossidiana e poi i coralli.

Davvero variegata quindi la presentazione della regione italiana più lontana dallo stivale, ma tutto questo è stato possibile anche grazie al pieno sostegno delle amministrazioni locali, che hanno presenziato questa tre giorni, tramite la Sindaca di Ciampino, dott.ssa Emanuela Colella, il Vice Sindaco, dott. Marcello Muzi, e il Consigliere della Regione Lazio, Simone Lupi, ed è stata ovviamente fondamentale la collaborazione del Comandante della Polizia Locale, dott. Roberto Antonelli.

A loro e alla stessa Regione Sardegna, promotrice e alleata dei circoli degli emigrati in Italia e nel mondo, tutta l’Associazione Grazia Deledda lascia, come sempre, i più sinceri ringraziamenti.

2 pensieri riguardo ““CON LA SARDEGNA NEL CUORE” COLPISCE AL CUORE CIAMPINO (ROMA), PER LA NONA VOLTA (PLAUSO ALL’ASSOCIAZIONE GRAZIA DELEDDA)”

  1. L’associazione Maimoni e Grastula di Gadoni ringrazia l’associazione Grazia Deledda e in particolare il presidente Pierluigi Frigau per averci dato la possibilità di presenziare a questa importante rassegna ” Con la Sardegna nel cuore” e per l’accoglienza e l’ospitalità che ci hanno riservato. Colgo l’occasione per ringraziare l’amministrazione comunale di Gadoni che grazie ad un contributo ci ha permesso di avere l’onore di far parte della manifestazione. Un grande augurio al presidente e a tutti i collaboratori dell’associazione Grazia Deledda, di un successo sempre più grande in futuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *