DAL 4 AL 19 FEBBRAIO AL MANCASPAZIO DI NUORO, LA PRIMA MOSTRA PERSONALE IN SARDEGNA DI ROBERTO CHESSA “TRACCE DI TENSIONE”

a cura di CHIARA MANCA

Tracce di tensione

Roberto Chessa

419 febbraio

Dal martedì al sabato

Dalle 18 alle 20

Vernissage 4 febbraio ore 18:00

A cura di Chiara Manca

Fotografie Nelly Dietzel

Progetto grafico Sara Manca

La prima mostra personale in Sardegna dell’artista Roberto Chessa inaugura venerdì 4 febbraio da MANCASPAZIO a Nuoro.

Roberto Chessa è nato a Nuoro nel 1978. È un artista, pittore e danzatore professionista di breakdance.

Fin dall’adolescenza si interessa alla pittura, frequenta l’Istituto d’Arte e l’Accademia di Belle Arti di Sassari.

Dal 2011 al 2015 vive a Londra, tornato in Sardegna, frequenta a Cagliari, la scuola di pittura di Giovanni Manunta, in arte Pastorello. Attualmente vive e lavora a Sassari dove porta avanti la sua ricerca artistica, sia come danzatore che come pittore.

Con oltre trenta opere esposte, di cui la maggior parte inedite, realizzate negli ultimi anni e su differenti supporti, la mostra vuole raccontare l’universo artistico di Chessa a tuttotondo.

Attraverso la pittura Roberto Chessa riduce lo spazio in forme geometriche, semplificando graficamente i soggetti rappresentati.

Il fruitore davanti alle sue opere ha visione tersa e limpida di ciò che è rappresentato. L’occhio non ha bisogno di cercare punti focali differenti, anzi, è accompagnato dall’artista in un percorso senza ostacoli e deviazioni. Osservare un quadro di Chessa è come viaggiare sulla Eyre Highway: non ci sono curve.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.