SASSARI AUTORITARIA SI ABBATTE SU BRINDISI: VITTORIA NETTA DELLA DINAMO SUI PUGLIESI PER 102-75

Robinson

La Dinamo Banco di Sardegna onora nel migliore dei modi la panchina numero 700 di coach Piero Bucchi (l’allenatore con più presenze in questo campionato) battendo l’Happy Casa Brindisi nella sfida valida per la 3°giornata di ritorno. Dopo un primo quarto di grande equilibrio, chiuso avanti dagli ospiti con la tripla di Perkins, i padroni di casa si prendono l’inerzia nella seconda frazione condotti da Gerald Robinson ed Eimantas Bendzius. Nel secondo tempo la difesa sassarese contiene l’Happy Casa e ritrova i suoi terminali offensivi portandosi in vantaggio in doppia cifra con David Logan, Jason Burnell e Christian Mekowulu. In un ultimo quarto da 29-16 con una buona prestazione corale la Dinamo mette il sigillo sulla vittoria e ribalta lo svantaggio dell’andata: partita incredibile di Gerald Robinson che chiude con 20 punti, 7/9 al tiro, e 15 assist che eguagliano il record in maglia Dinamo di Travis Diener. Doppia doppia anche di un ritrovato Jason Burnell con 19 punti e 12 rimbalzi, decisivo apporto di Eimantas Bendzius che mette a referto 21 punti  e doppia cifra per Christian Mekowulu (11)

Starting five sassarese con Robinson, Kruslin, Burnell, Bendzius e Mekowulu, Brindisi risponde con Adrian, J.Perkins, Gaspardo, Chappell e N. Perkins. Brindisi parte forte e piazza il break di 4-0, la Dinamo si sblocca con Bendzius in lunetta. È subito lotta sotto le plance tra Mekowulu e Nick Perkins. Tripla di Kruslin che firma il primo sorpasso sassarese, ma l’Happy Casa scrive un fulmineo 4-0 con Chappell e J.Perkins. Ci pensa Gerald Robinson a riportare i suoi in parità con 4 punti di fila: il primo quarto è un perpetuo botta e risposta tra le due squadre. A sbloccare il punteggio la tripla di Nick Perkins, autore di 13 punti in 10’ con 4 rimbalzi: al 10’ è 21-24 per Brindisi. Logan apre la seconda frazione mentre Gaspardo allunga il vantaggio dei pugliesi. Buon impatto di Diop in campo, break sassarese con Logan e 3 punti di un solido Burnell, la tripla di Bendzius porta il parziale a 8-1 (31-27) e coach Vitucci chiama minuto. Diop allunga ancora, ma Udom riporta i suoi a contatto con canestro and one. Il secondo fallo (piuttosto dubbio) sanzionato a Diop costringe coach Bucchi al cambio: Burnell scrive il +5. Redivo porta i suoi a un possesso di distanza, Bendzius monetizza il fallo di Udom in lunetta e punisce dall’arco per il 42-36. Treier firma il massimo vantaggio a cronometro fermo, primi punti in maglia Brindisi per Alessandro Gentile. 2+1 di Robinson, a quota 11, che chiude il primo tempo 47-38.

Kruslin apre le danze del secondo tempo dall’arco, gli risponde Josh Perkins con la stessa moneta: l’americano accorcia le distanze per gli ospiti ma la schiacciata di Bendzius con il gancio destro esalta il PalaSerradimigni. Anche Mekowulu inchioda la schiacciata: la bomba di Benji dice +12 Banco (57-45). Ma Brindisi non molla di un centimetro e si riporta sotto la doppia cifra di svantaggio con N. Perkins e Gentile. Canestro and one di Robinson, già in doppia doppia con 14 punti e 10 assist, Logan allunga il parziale sassarese dai 6.75: Burnell sale di giri e scrive il 12-3 tutto isolano per il massimo vantaggio (68-50). Gaspardo accorcia dall’arco ma la difesa sassarese sale di intensità: al 30’ il tabellone dice 73-59. Jeremy Chappell prova a trascinare i suoi, la Dinamo però resta in controllo con Logan (14), Diop, Bendzius (18) e Robinson (17): a 5’ dalla fine è 87-66. Si alza la tensione, la Dinamo riesce a contenere l’attacco dei pugliesi e gestisce il vantaggio. Nel finale il Banco dilaga ed è 102-75.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.