ROSI SGARAVATTI ALLA GUIDA DI ASSOVERDE: ELETTA ALL’UNANIMITA’, LA DONNA SARDA E’ LA PRIMA IMPRENDITRICE A RICOPRIRE IL RUOLO

Rosa Sgaravatti

L’imprenditrice Rosi Sgaravatti è la prima donna a ricoprire il ruolo di presidente di Assoverde, l’associazione italiana costruttori del verde che opera dal 1982 sul territorio nazionale e promuove la salvaguardia dell’ambiente, del paesaggio e del suolo.

La nomina all’unanimità da parte del Consiglio ha segnato il passaggio di testimone con il presidente Antonio Maisto. Da 20 anni all’interno dell’associazione e da 15 nel Consiglio direttivo, rimarrà in carica sino al 2023, data di fine consiliatura.

La neo presidente, friulana ma ormai sarda d’adozione, guida la Sgaravatti Group, azienda leader in Sardegna con 140 dipendenti e un fatturato pari a 9 milioni di euro, che si occupa della produzione e commercializzazione di piante su oltre 33 ettari di vivaio, progetta ed esegue opere a verde sia pubbliche che private con un team di architetti, ingegneri e agronomi. Sgaravatti, già presidente dell’Aidda delegazione Sardegna (associazione imprenditrici e donne dirigenti d’azienda), membro del Consiglio di amministrazione dell’Università di Cagliari e accademica aggregata dei Georgofili, si prepara al suo primo evento pubblico come presidente di Assoverde. “Il 12 ottobre, a Roma, nella sede di Palazzo della Valle, insieme a Confagricoltura e in collaborazione con istituzioni, enti pubblici, professionisti, università, enti di ricerca e associazioni, presenteremo il Libro Bianco del Verde per un neorinascimento della cura e della gestione del verde.

Realizzato anche grazie al lavoro del presidente Maisto – spiega Sgaravatti- è strutturato in 50 contributi tecnico scientifici che, con approcci differenti, approfondiscono i nuovi modelli di pianificazione, progettazione e gestione, rivolti alla cura del suolo, dell’ambiente, degli animali e delle persone”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *